Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

West Nile, catturate zanzare che trasmettono il temibile virus

Allertato dall’Usl, il sindaco ha già applicato la profilassi e avvisato la popolazione «Ora però il trattamento dovrebbe essere esteso a tutto il Camposampierese»





La temibile zanzara Culex Pipiens è presente anche nel Camposampierese. Alcuni esemplari finiti nelle trappole acchiappa zanzare posizionate dall’Usl 6 nel territorio di Santa Giustina in Colle sono risultati positivi al virus del West Nile. «La comunicazione della presenza di questa pericolosissima zanzara è arrivata al Comune un paio di giorni fa, il bello è che non sapevamo neppure di essere stati scelti per il monitoraggio», dice il sindaco Paolo Gallo, «abbiamo inoltrato subito una ri ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter





La temibile zanzara Culex Pipiens è presente anche nel Camposampierese. Alcuni esemplari finiti nelle trappole acchiappa zanzare posizionate dall’Usl 6 nel territorio di Santa Giustina in Colle sono risultati positivi al virus del West Nile. «La comunicazione della presenza di questa pericolosissima zanzara è arrivata al Comune un paio di giorni fa, il bello è che non sapevamo neppure di essere stati scelti per il monitoraggio», dice il sindaco Paolo Gallo, «abbiamo inoltrato subito una richiesta all’Usl perché ci dia informazioni al riguardo, su dove sono posizionate le trappole e come agire per tutelare i cittadini».



In tutto sono 55 le trappole entomologiche posizionate nel territorio regionale, principalmente a confine tra province. E siccome un lembo di territorio giustinense confina con Castelfranco (Tv), vuoi vedere che le trappole nell’Alta sono state messe proprio là? «Sarebbe stato meglio che le avessero messe a Loreggia», commenta Gallo, «in ogni caso l’operazione riguarda non solo Santa Giustina ma l’intera zona. Per cui non si può dire che le zanzare infette siano presenti solo qui. A rischio è l’intero Camposampierese».

Gallo non vuole creare allarmismo, per cui ha ritenuto di informare con una nota i concittadini della presenza delle trappole e di conseguenza delle zanzare Culex Pipiens. Ieri mattina, per saperne di più, il consigliere di opposizione Giulio Centenaro ha inviato un’interrogazione urgente anche al Prefetto.

«In seguito alla segnalazione ricevuta», aggiunge il sindaco, «abbiamo provveduto a effettuare il trattamento adulticida e antilarvale, ottemperando puntualmente alle prescrizioni impartite dall’Usl. Da giugno sono stati fatti 4 passaggi da parte di una ditta specializzata. Voglio rassicurare la cittadinanza che stiamo mantenendo un elevato il livello di attenzione». Con tutta probabilità dovrà essere predisposta un'ordinanza a livello di Federazione del Camposampierese con i comportamenti da adottare a livello generale.



Bisogna precisare che la febbre del Nilo, il virus trasmesso dalla puntura di zanzare infette, presenta sintomi quali temperatura elevatissima, nausea, vomito, dolori muscolari e mal di testa nel 20% dei casi e solo nell’1% provoca sintomi più molto gravi, quali complicanze neurologiche, che possono portare anche decesso. Allo stato sono 5 i casi registrati nella nostra Regione, di cui alcuni hanno avuto esito letale. Non esistono vaccini, perciò vanno perciò adottate tutte le precauzioni per evitare di essere punti come non lasciare acqua stagnante, usare repellenti e indossare pantaloni lunghi e camicie con le maniche. —