Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«L’acqua è inquinata» coppia di malviventi tenta la truffa a 3 anziani

PIOVE DI SACCO. Truffatori sempre in agguato. Due anziane residenti nello stesso condominio hanno denunciato ai carabinieri una coppia loschi individui, uno dei quali nei panni di un vigile urbano,...

PIOVE DI SACCO. Truffatori sempre in agguato. Due anziane residenti nello stesso condominio hanno denunciato ai carabinieri una coppia loschi individui, uno dei quali nei panni di un vigile urbano, che, con il pretesto di controllare la qualità dell’acqua, hanno tentato di intrufolarsi nei loro appartamenti, presumibilmente per rubare. Per avvalorare la loro tesi sul presunto inquinamento idrico ed essere più convincente con le potenziali vittime, la coppia utilizzava un prodotto maleodorant ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIOVE DI SACCO. Truffatori sempre in agguato. Due anziane residenti nello stesso condominio hanno denunciato ai carabinieri una coppia loschi individui, uno dei quali nei panni di un vigile urbano, che, con il pretesto di controllare la qualità dell’acqua, hanno tentato di intrufolarsi nei loro appartamenti, presumibilmente per rubare. Per avvalorare la loro tesi sul presunto inquinamento idrico ed essere più convincente con le potenziali vittime, la coppia utilizzava un prodotto maleodorante. In soccorso di R.G. e A.L. , rispettivamente di 82 e 87 anni, è intervenuto fortunatamente il figlio di una delle due, anche lui residente nella palazzina, che ha costretto i truffatori a cambiare immediatamente aria.

Un episodio analogo si è registrato, nella stessa mattinata, anche a Saonara. N.S. di 87 anni, insospettita dall’atteggiamento dei due, è riuscita a metterli in fuga minacciandoli di chiamare i carabinieri. In questo caso a “salvarla” è stata l’applicazione delle buone pratiche apprese in un incontro di formazione organizzato dal Comune, insieme alle Forze dell’ordine, sulle contromisure da mettere in pratica contro i tentativi di truffa ai danni degli anziani. —

AL. CE..