Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Iper e vincolo sul Catajo oggi la decisione del Tar

DUE CARRARE. Il Tar del Veneto si pronuncerà oggi sui due ricorsi contro il vincolo indiretto di inedificabilità degli intorni del castello del Catajo, confermato dalla Soprintendenza ai beni...

DUE CARRARE. Il Tar del Veneto si pronuncerà oggi sui due ricorsi contro il vincolo indiretto di inedificabilità degli intorni del castello del Catajo, confermato dalla Soprintendenza ai beni culturali a metà dello scorso aprile. I ricorsi sono stati presentati dalla Deda Srl, la ditta titolare dell’area dove dovrebbe sorgere il centro commerciale, e dal fondo Devar Claims, uno dei due che sostiene economicamente l’intervento. Il ricorso, da quello che si sa, fonda principalmente sul fatto c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

DUE CARRARE. Il Tar del Veneto si pronuncerà oggi sui due ricorsi contro il vincolo indiretto di inedificabilità degli intorni del castello del Catajo, confermato dalla Soprintendenza ai beni culturali a metà dello scorso aprile. I ricorsi sono stati presentati dalla Deda Srl, la ditta titolare dell’area dove dovrebbe sorgere il centro commerciale, e dal fondo Devar Claims, uno dei due che sostiene economicamente l’intervento. Il ricorso, da quello che si sa, fonda principalmente sul fatto che il vincolo di tutela del complesso storico in comune di Battaglia Terme avrebbe una dimensione sproporzionata. Le associazioni ambientaliste, da sempre contrarie al nuovo centro commerciale in via Mincana, sperano che il ricorso venga respinto. «Anche alla luce dei catastrofici risultati del rapporto Ispra da poco divulgato, da cui risulta che la cementificazione in Italia lo scorso anno ha viaggiato al ritmo di due metri quadrati di suolo al secondo», affermano gli ambientalisti. —

G. B..