Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Seconda tempesta, a Padova un'altra serata di grandine e allagamenti

Grandinata nelle piazze di Padova

Alle 20.45 di domenica un nuovo nubifragio ha colpito la città, mentre ancora si era in piena emergenza per quello di sabato pomeriggio

PADOVA. Seconda tempesta e notte di paura. Il maltempo non dà tregua ai padovani che ieri (domenica) hanno dovuto fare i conti con un nuovo violentissimo acquazzone e una intensa grandinata.

I vigili del fuoco hanno fatto più di cinquanta interventi nella notte e ne dovranno fare circa 500, per lo più per rimuovere alberi caduti del tutto o parzialmente. Sono arrivati rinforzi da Belluno, Treviso e Verona.

Il tutto al termine di una giornata di lavori per ripristinare i danni causati da ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Seconda tempesta e notte di paura. Il maltempo non dà tregua ai padovani che ieri (domenica) hanno dovuto fare i conti con un nuovo violentissimo acquazzone e una intensa grandinata.

I vigili del fuoco hanno fatto più di cinquanta interventi nella notte e ne dovranno fare circa 500, per lo più per rimuovere alberi caduti del tutto o parzialmente. Sono arrivati rinforzi da Belluno, Treviso e Verona.

Il tutto al termine di una giornata di lavori per ripristinare i danni causati dal fortunale di sabato. Intanto il presidente della Regione Luca Zaia ha firmato lo stato di crisi per i Comuni coinvolti.

Nuovo violento temporale su Padova: le immagini del diluvio

Il nuovo fortunale si è scatenato quando mancava un quarto d’ora alle 21. In tutta la città si sono avvertiti lampi e tuoni e poi, puntuale, è arrivata la grandine: in particolare in Prato della Valle. “Chicchi” grossi anche a Roncaglia.

Lampi, vento e un cielo nerissimo: il bis del temporale su Padova

Tanti i padovani che hanno chiamato i Carabinieri, i Vigili del fuoco e la Polizia municipale per segnalare disservizi o anche solo per essere rassicurati di fronte alla nuova emergenza maltempo.

Il timore maggiore, per la Protezione civile, era legato al vento: c’era infatti il rischio che qualche ramo pericolante potesse finire sulle strade. Per fortuna il peggio è stato scongiurato.

Violento nubifragio con grandine: il video da Montegrotto

Veri e propri allagamenti si sono registrati in via San Salvatore a Camin, nella zona della Madonna Pellegrina, nel sottopasso di via Fornaci e in via Nazareth. E ancora nel tratto iniziale di via Facciolati, fino al Sant’Antonio. Molte informazioni sono circolate anche sui social.

Lo spettacolo dei lampi durante il nubifragio a Padova

Tra i più attivi, in particolare nella zona di Mortise, il consigliere comunale della Lega, Alain Luciani, che ha segnalato l’allagamento di via Bajardi e del sottopasso di via del Bigolo. Qualche momento di preoccupazione si è vissuto anche al Parco della Musica, dove i convenuti sono rimasti «prigionieri» per un po’, bagnati e al buio. Intorno alle 22 il fortunale è cessato.

Dopo la tempesta, tree climbers al lavoro in piazza Capitaniato