Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Aggredisce e rapina un sorvegliante della sagra Identificato e arrestato

Un pregiudicato e il suo complice incastrati dalle riprese delle telecamere. Il volontario picchiato e depredato li ha trovati in piena  notte vicino alla cassa dello stand

BRUGINE

Mentre uno faceva il palo, l’altro si accaniva su uno sfortunato volontario impegnato nella sorveglianza notturna degli stand della festa paesana, picchiandolo e rapinandolo. A dare loro un volto sono state poi le immagini catturate dalle telecamere della videosorveglianza comunale. I carabinieri hanno così potuto identificare una coppia di uomini e trarre in arresto, nel pomeriggio di mercoledì, uno di loro che ora dovrà rispondere delle accuse per i reati di rapina e lesioni pers ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

BRUGINE

Mentre uno faceva il palo, l’altro si accaniva su uno sfortunato volontario impegnato nella sorveglianza notturna degli stand della festa paesana, picchiandolo e rapinandolo. A dare loro un volto sono state poi le immagini catturate dalle telecamere della videosorveglianza comunale. I carabinieri hanno così potuto identificare una coppia di uomini e trarre in arresto, nel pomeriggio di mercoledì, uno di loro che ora dovrà rispondere delle accuse per i reati di rapina e lesioni personali, aggravati e in concorso.

Stefano Troncon, pregiudicato di 38 anni, del posto, si trova ora agli arresti domiciliari, dopo l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Padova. I fatti risalgono alla notte dello scorso 7 giugno quando in piazza Falcone era in corso l’annuale manifestazione Brugine Summer Fest. Poco dopo l’una, durante il proprio turno di vigilanza alla struttura della festa, un quarantenne volontario, in quel momento a bordo di un’auto, si è accorto di due individui che si aggiravano in maniera sospetta attorno alla zona cassa degli stand ormai chiusi. Resosi conto a sua volta di essere osservato, Troncon ha rapidamente raggiunto, con fare minaccioso, l’auto con dentro il quarantenne mentre il “socio”, identificato poi in J.M., un trentenne del posto, si è fermato a distanza di qualche metro a controllare l’eventuale sopraggiungere di persone.

Per il volontario non c’è stato neppure il tempo di qualificarsi che Troncon aveva già spalancato lo sportello della vettura e lasciato partire un violento pugno che lo ha raggiunto all’occhio sinistro. Non pago, l’aggressore ha continuato a scagliarsi con irruenza contro l’inerme malcapitato, colpendolo con una gragnuola di pugni alla testa e al viso. Troncon, nella concitazione, è riuscito anche ad afferrare il portafoglio della vittima dal cruscotto dell’auto e a prendere una banconota da 10 euro. Alla fine, dopo essere riuscito a ritornare in possesso del proprio borsellino con denaro e documenti, il vigilante, con una mossa disperata, è riuscito a mettere in moto l’auto, a ingranare la retromarcia e a fuggire. È passato prima all’ospedale di Piove di Sacco, dove gli sono state riscontrate ferite al volto guaribili in un decina di giorni, e quindi in caserma dai carabinieri a denunciare l’accaduto. I militari, con una efficace indagine, sono poi arrivati ad individuare gli autori della brutale rapina.

«Aggredire un volontario», commenta il sindaco Michele Giraldo, «in maniera brutale è un azione indegna. Sono sicuro che la Giustizia farà il suo corso. Questo arresto è il fattivo esempio di come la collaborazione tra forze dell’ordine e amministrazione possa solo portare a risultati positivi. Un ringraziamento ai nostri carabinieri che lavorano quotidianamente per tutelare la sicurezza nel territorio». —