Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Scattato l’orario super-estivo sia feriale che festivo del tram

Sino al 4 agosto ci saranno ancora meno passaggi Invariata invece sino al 5 agosto la cadenza degli autobus sia cittadini che extraurbani

Ieri in BusItalia Veneto (55% Fs e 45% Comune) è entrato in vigore il secondo passaggio dell’orario estivo del tram sia nei giorni feriali che in quelli festivi. Durerà sino al 4 agosto. Feriali: mentre sino al 30 giugno il tram passava ogni 6 minuti, da oggi transita ogni 8. Festivi: prima, alla mattina, ogni 15, da ieri ogni 18’. Al pomeriggio ogni 13 minuti (prima ogni 11’). L’orario feriale del tram resta in vigore anche il sabato. Prima le corse da Pontevigodarzere partivano alle 6.25, ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Ieri in BusItalia Veneto (55% Fs e 45% Comune) è entrato in vigore il secondo passaggio dell’orario estivo del tram sia nei giorni feriali che in quelli festivi. Durerà sino al 4 agosto. Feriali: mentre sino al 30 giugno il tram passava ogni 6 minuti, da oggi transita ogni 8. Festivi: prima, alla mattina, ogni 15, da ieri ogni 18’. Al pomeriggio ogni 13 minuti (prima ogni 11’). L’orario feriale del tram resta in vigore anche il sabato. Prima le corse da Pontevigodarzere partivano alle 6.25, 6.37 e 6.49. Da oggi alle 6.30, 6.40 e 6.50. L’ultima corsa resta sempre alle 0.15.

Gli orari dei bus urbani e sub-urbani (ossia da e per Cadoneghe, Vigodarzere, Limena, Sarmeola/Caselle, Albignasego, Selvazzano e Ponte San Nicolò, Saonara), invece, restano invariati rispetto a giugno. Esempio: il 3 (Ferrovia-Salboro-Lion): in media ogni 18-20 minuti nei feriali, ma ogni 50 minuti nei pomeriggi dei festivi. Nessun cambiamento per i bus da e per Abano, Montegrotto e Torreglia. Ossia per le linee A, AT, ATL. M, T e TL.

Nei giorni feriali i bus per le terme continueranno a passare, quasi sempre, ogni mezz’ora, sia nei feriali che al sabato, ma nei festivi solo ogni ora. Una scelta aziendale - quest’ultima - che non è piaciuta alle amministrazioni comunali di Abano e di Montegrotto perché i turisti in vacanza negli alberghi termali, in genere, vanno a visitare Padova proprio la domenica.

Stessa situazione nel settore extra-urbano di BusItalia. Le corse per i paesi della provincia, per gli aeroporti e per Venezia, Treviso e Vicenza, sono le stesse di giugno, ma la domenica BusItalia continua a prestare il servizio pubblico solo sulle direttrici per Curtarolo-Cittadella– Bassano del Grappa, Piove di Sacco-Chioggia-Sottomarina, Vigonza-Noale-Treviso e Mestre-Venezia Aeroporto, con alcune corse per Jesolo Lido.

Quindi, come già è avvenuto in tutti gli ultimi inverni, la domenica non si possono raggiungere con i mezzi pubblici comuni come Terrassa, Anguillara, Tribano, San Pietro Viminario, Pozzonovo, Conselve, Teolo o Vo’.

Dal 6 al 17 agosto, ossia per due settimane consecutive (prima erano tre), tutti i bus effettueranno servizio pre-festivo. Ossia le corse saranno ulteriormente ridotte rispetto a quello del mese di luglio.

Solo il tram conserverà le corse attuali, perché l’orario dei giorni feriali viene conservato il sabato. L’orario invernale tornerà l’11 settembre. —