Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Schianto all’incrocio killer dalle perizie uscirà la verità

È sempre grave in Rianimazione a Padova il camionista 60enne di Borgoricco  La comunità ortodossa piange il 29enne di Villa del Conte che stava per sposarsi

BORGORICCO. Sono stazionarie le condizioni di Beppino De Gaspari, l’autotrasportatore di Sant’Eufemia rimasto gravemente ferito nell’incidente di venerdì notte in via Gaffarello, all’incrocio con via Cornara, nel quale è deceduto Ion Ungureanu, operaio romeno di 29 anni residente a Villa del Conte. De Gaspari è ricoverato in Rianimazione neurochirurgica all’ospedale di Padova. «I medici si riservano di capire quale sarà la reazione nel momento in cui verrà diminuita la sedazione» fa sapere i ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

BORGORICCO. Sono stazionarie le condizioni di Beppino De Gaspari, l’autotrasportatore di Sant’Eufemia rimasto gravemente ferito nell’incidente di venerdì notte in via Gaffarello, all’incrocio con via Cornara, nel quale è deceduto Ion Ungureanu, operaio romeno di 29 anni residente a Villa del Conte. De Gaspari è ricoverato in Rianimazione neurochirurgica all’ospedale di Padova. «I medici si riservano di capire quale sarà la reazione nel momento in cui verrà diminuita la sedazione» fa sapere il fratello Luigino, «solo quando si sveglierà dal coma si potrà conoscere l’entità dei danni subiti». Le speranze sono buone e la moglie e i figli di De Gaspari sono ottimisti.

Stanno vivendo, invece, momenti molto dolorosi i famigliari di Ion Ungureanu: i genitori che sono in Romania, la sorella Dana e il marito Loris Bertolo, il fratello Marian e la fidanzata Elena che in questi giorni è in Moldavia. «Elena era tornata al suo paese a ritirare i documenti per avere la cittadinanza romena e poter sposare Ion», riferisce Bertolo, «erano pronti, bastava andarli a ritirare. Così sarebbe diventata comunitaria e si sarebbero potuti sposare ad agosto». Il tragico incidente ha purtroppo stroncato il sogno di Ion e di Elena. La salma dello sfortunato operaio, che lavorava in una ditta di strutture in poliuretano a Villanova di Camposampiero, è accolta all’obitorio dell’ospedale di Camposampiero in attesa dell’autopsia. Poi verrà trasferita in Romania per il funerale e la sepoltura. Prima del trasferimento nel paese natale ci sarà una cerimonia d’addio, che si terrà nella chiesa ortodossa di Loreggia, celebrata dal pope.

Proseguono intanto le indagini sulla dinamica, affidate ai carabinieri di Mirano. Dai primi riscontri pare che De Gaspari percorresse via Gaffarello con direzione Borgoricco; Ungureanu sarebbe uscito dallo stop di via Cornara. Cosa sia accaduto con esattezza, potranno dirlo il ferito e le perizie.