Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Schianto all’incrocio, muore 29enne

Stritolato dalle lamiere della sua Bmw, in Rianimazione il camionista 60enne al volante di una Vw Passat

BORGORICCO. Violentissimo scontro sul Graticolato, due auto piombano nel fosso: muore un 29enne di Villa del Conte, Ion Ungureanu; ferito gravemente un camionista di Sant’Eufemia di Borgoricco. Giuseppe “Beppino” De Gaspari, 60 anni. La tragedia è accaduta poco prima delle 3 al confine tra Borgoricco e Santa Maria di Sala, all’incrocio di via Gaffarello e via Cornara. I residenti dicono di aver sentito «una bomba»: il botto ha disintegrato le auto.

Pochi minuti dopo, da Santa Maria di Sala, è ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

BORGORICCO. Violentissimo scontro sul Graticolato, due auto piombano nel fosso: muore un 29enne di Villa del Conte, Ion Ungureanu; ferito gravemente un camionista di Sant’Eufemia di Borgoricco. Giuseppe “Beppino” De Gaspari, 60 anni. La tragedia è accaduta poco prima delle 3 al confine tra Borgoricco e Santa Maria di Sala, all’incrocio di via Gaffarello e via Cornara. I residenti dicono di aver sentito «una bomba»: il botto ha disintegrato le auto.

Pochi minuti dopo, da Santa Maria di Sala, è arrivato il deputato Alberto Stefani, che è anche consigliere comunale della Lega a Borgoricco. In compagnia di un amico, è sceso dall’auto si è trovato davanti una scena drammatica. In seguito al violentissimo impatto le due auto, la Bmw serie 3 bianca di Ungureanu, e la Vw Passat di De Gaspari, erano entrambe nel fossato con la parte anteriore rivolta a sud. Stefani ha subito chiamato i soccorsi.

Insieme ai carabinieri della stazione di Campodarsego sono arrivati i colleghi della compagnia di Mestre e i vigili del fuoco di Padova, giunti sul posto con il supporto dei volontari di Santa Giustina in Colle con autobarca e due autogru. I pompieri, in tutto 12 operatori, hanno posizionato le scalette e sono scesi nel fossato, dove c’erano pochi centimetri di acqua. I due conducenti sono stati estratti dalle lamiere e presi in cura dal personale del Suem 118.

Niente da fare, purtroppo, per Ungureanu, deceduto nonostante i tentativi di rianimazione del personale sanitario. De Gaspari è stato stabilizzato e trasferito in ambulanza al Pronto soccorso di Padova, accolto con la riserva della prognosi e poi trasferito in Rianimazione nel reparto di Neurochirurgia. Le sue condizioni sono molto gravi ed è tenuto in coma farmacologico. I rilievi sono stati eseguiti dai carabinieri di Mirano, che stanno ricostruendo la dinamica, che non si presenta chiarissima in quanto allo stato non ci sono testimoni e la posizione delle auto non è di aiuto.

L’ipotesi è che si sia trattato di una mancata precedenza: ammesso che De Gaspari provenisse da Santa Maria di Sala, dov’era stato a cena, c’è la probabilità che Ungureanu arrivasse dalla laterale via Cornara provenendo da Borgoricco. Il motore della sua Bmw è stato trovato sull’altro tratto di via Cornara, a 30 metri di distanza dal fosso dove i veicoli sono precipitati. Un quadro più preciso lo si avrà quando i militari potranno sentire il ferito.