Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il mix caldo-fatica si rivela mortale per l’anziano ciclista

La fatica, il calore e un malore improvviso. È morto così Alfredo Rugolon, ciclista di 81 anni, stroncato mentre era in sella alla sua bicicletta. La tragedia è avvenuta alle 11.30, all’altezza del...

La fatica, il calore e un malore improvviso. È morto così Alfredo Rugolon, ciclista di 81 anni, stroncato mentre era in sella alla sua bicicletta. La tragedia è avvenuta alle 11.30, all’altezza del percorso arginale del Sostegno, tra Este e Rivadolmo. Rugolon stava percorrendo via Argine Sinistro Frassine, quando è crollato a terra con la sua bicicletta. Quando alcuni passanti se ne sono accorti, per lui non c’era più nulla da fare. Qualcuno ha tentato di rianimare l’anziano, senza risultato ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

La fatica, il calore e un malore improvviso. È morto così Alfredo Rugolon, ciclista di 81 anni, stroncato mentre era in sella alla sua bicicletta. La tragedia è avvenuta alle 11.30, all’altezza del percorso arginale del Sostegno, tra Este e Rivadolmo. Rugolon stava percorrendo via Argine Sinistro Frassine, quando è crollato a terra con la sua bicicletta. Quando alcuni passanti se ne sono accorti, per lui non c’era più nulla da fare. Qualcuno ha tentato di rianimare l’anziano, senza risultato. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i vigili della polizia locale atestina. Alfredo Rugolon viveva a Ospedaletto Euganeo, in via Dolci 42, assieme alla moglie Gabriella. Lascia tre figli: Giuseppe, Federico e Andrea. L’ottantunenne aveva lavorato per anni come operaio alla storica Utita di Este ma era da tempo in pensione. «Lo si vedeva spesso in bici, non era certo la prima volta che affrontava una mattinata di caldo in sella» raccontano costernati i vicini di casa «Anzi, spesso e volentieri in bici con lui c’era anche la moglie Gabriella». La data del funerale sarà decisa questa mattina, anche se è probabile che il funerale sarà lunedì pomeriggio. (n.c.)