Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Villa Rodella apre ai cicloturisti

Domenica sarà una delle tappe del raduno “Sulle vie della Legalità”

CINTO EUGANEO. Villa Rodella, il tesoro architettonico che è stato per anni dimora dell’ex governatore veneto Giancarlo Galan, apre ai cicloturisti. Lo fa per un giorno, in una giornata all’insegna della legalità. L’iniziativa è una delle tappe clou del cicloraduno “Sulle vie della Legalità”, organizzato per domenica mattina da Us Acli e Libera contro le mafie Padova, già proposto a marzo ma rinviato per maltempo. La manifestazione è aperta a tutti i cicloamatori e cicloturisti in regola co ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CINTO EUGANEO. Villa Rodella, il tesoro architettonico che è stato per anni dimora dell’ex governatore veneto Giancarlo Galan, apre ai cicloturisti. Lo fa per un giorno, in una giornata all’insegna della legalità. L’iniziativa è una delle tappe clou del cicloraduno “Sulle vie della Legalità”, organizzato per domenica mattina da Us Acli e Libera contro le mafie Padova, già proposto a marzo ma rinviato per maltempo. La manifestazione è aperta a tutti i cicloamatori e cicloturisti in regola con il tesseramento 2018 della Federazione Ciclistica Italiana e degli enti convenzionati. Il ritrovo è alle 8 agli impianti sportivi Ca’ Rasi di Padova, mentre la partenza è fissata alle 9. Il percorso prevede un circuito nella zona dei Colli Euganei, per 69 chilometri, che tocca Padova, Selvazzano Dentro, Saccolongo, Cervarese Santa Croce (Montemerlo), Teolo, Vo’, Cinto Euganeo, Arquà Petrarca, Monselice, Battaglia Terme, Montegrotto, Abano Terme e quindi ancora Padova. Il ristoro di metà percorso è allestito a Villa Rodella di Cinto Euganeo, immobile confiscato all’ex ministro Giancarlo Galan, e attualmente di proprietà del Demanio regionale. L’associazione Libera, ed in particolare il presidio atestino del gruppo fondato da don Luigi Ciotti, ha ripulito parte del parco di Villa Rodella che è ormai abbandonata da tre anni. È la prima volta che la villa apre al pubblico; il Demanio non ha ancora indicato quale sarà la destinazione di questo prestigioso complesso. L’itinerario prevede una tappa anche Saccolongo nell’abitazione dell’ex imprenditore Johnny Giuriatti, condannato per avere partecipato a un’associazione di stampo mafioso, per usura e estorsione; non solo, i cicloturisti faranno una breve sosta anche davanti alla barchessa di Villa Molin alla Mandria, sotto sequestro per l’inchiesta legata brindisino Giuseppe D’Onofrio. Sono in programma anche due circuiti ecologici, per famiglie e ciclisti amatoriali, uno di 22 chilometri e uno di 18. Un gruppo partirà anche da Este, alle 10 da piazza Trento. Ai partecipanti, che dovranno versare un contributo di 10 euro, sarà consegnato un pacco in ricordo della manifestazione. Informazioni allo 049-8670659.

Nicola Cesaro