Statale 16, la rotatoria è aperta

Tornata la normalità (senza semaforo) a Monselice. L’assessore Tasinato: «Siamo in linea con i tempi»  

MONSELICE. È percorribile, da ieri mattina, la nuova rotatoria sulla statale 16. L’opera prende il posto del semaforo che prima regolava la circolazione all’incrocio con le vie Orti e Marconi, uno dei punti più trafficati della città, vista anche la vicinanza del casello autostradale. I lavori, il cui avvio è stato ritardato a causa di intoppi nell’iter burocratico, sono partiti a inizio aprile.

La prima fase ha determinato la chiusura di via Marconi. Da inizio maggio, invece, le operazioni si sono spostate all’innesto di via Orti, creando notevoli disagi. Il flusso di auto si è infatti riversato sulle arterie limitrofe, in particolare via Costa Calcinara e il quartiere Marco Polo. I residenti si sono trovati a fare i conti anche con passaggi non autorizzati di mezzi pesanti. Una situazione che non è mai stata risolta del tutto e che ha scatenato accese proteste. Ieri, come preannunciato dall’assessore Andrea Tasinato, via Marconi e via Orti sono state riaperte e il rondò è entrato a tutti gli effetti in funzione. «Dal 18 al 21 giugno, meteo permettendo, bisognerà portare ancora un po’di pazienza per le asfaltature (la circolazione sarà regolata da movieri, ndr), dopodiché mancherà solo l’arredo» spiega Tasinato «Siamo perfettamente in linea con i tempi. Mi scuso con gli abitanti della zona per i disagi patiti e mi auguro che l’opera ora realizzata possa sopperirli». La rotatoria di via Orti è una delle tre che rientrano nell’accordo di programma legato ad Agrologic. La seconda sorgerà tra la statale e via Umbria : il cantiere potrebbe essere aperto a breve, forse già tra una decina di giorni. La costruzione della terza, all’ingresso del nuovo polo alimentare, dovrebbe invece cominciare per fine mese.


Davide Permunian

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi