Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Festa della follia a Conselve pazienti e anziani fra la gente

CONSELVE. «Festa della follia» con musica, danza, pittura e “aperitivo matto” per tutti. Domani sarà una mattinata particolare per gli ospiti della Casa di riposo “Beggiato” e della Rsa “Sereni...

CONSELVE. «Festa della follia» con musica, danza, pittura e “aperitivo matto” per tutti. Domani sarà una mattinata particolare per gli ospiti della Casa di riposo “Beggiato” e della Rsa “Sereni Orizzonti” che, insieme ai pazienti del Centro diurno “Anchise”, usciranno dalle rispettive strutture per stare in mezzo alla gente e trascorrere qualche ora di serenità e svago. La «Festa della follia», una iniziativa dell’Associazione Italiana di Medicina Sistemica inizia alle 10 al Jolly Bar di vi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CONSELVE. «Festa della follia» con musica, danza, pittura e “aperitivo matto” per tutti. Domani sarà una mattinata particolare per gli ospiti della Casa di riposo “Beggiato” e della Rsa “Sereni Orizzonti” che, insieme ai pazienti del Centro diurno “Anchise”, usciranno dalle rispettive strutture per stare in mezzo alla gente e trascorrere qualche ora di serenità e svago. La «Festa della follia», una iniziativa dell’Associazione Italiana di Medicina Sistemica inizia alle 10 al Jolly Bar di via Vittorio Emanuele. «I volontari accompagneranno i pazienti e gli anziani» racconta Giuseppe Favaro, uno degli organizzatori «in questo momento conviviale e di solidarietà, aperto a tutti, per far capire che queste persone cercano rapporti umani anche al di fuori dalle loro strutture. Hanno annunciato la loro presenza i cinque sindaci di Conselve, Candiana, Arre, Bagnoli di Sopra e Tribano, per confermare l’attenzione del territorio verso i pazienti. La giornata è offerta dal proprietario del Jolly Bar Federico Marchesan, che ha sempre una notevole sensibilità verso queste persone, molto attento ai loro bisogni e loro disagi. Lo ringraziamo per la disponibilità e generosità». (n.s.)