Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Don Caterino Longo ferito in un incidente stradale

PIOVE DI SACCO. Brutta disavventura e tanto spavento per don Caterino Longo, storico cappellano dell’ospedale “Immacolata Concezione”, finito al pronto soccorso per un incidente stradale mentre era...

PIOVE DI SACCO. Brutta disavventura e tanto spavento per don Caterino Longo, storico cappellano dell’ospedale “Immacolata Concezione”, finito al pronto soccorso per un incidente stradale mentre era in sella alla sua bicicletta. È capitato martedì sera, poco dopo le 21.30, mentre il sacerdote stava pedalando in via Puniga.

Per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri del Nucleo Radiomobile accorsi sul posto e che hanno effettuato i rilievi, è entrato in contatto con un’O ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIOVE DI SACCO. Brutta disavventura e tanto spavento per don Caterino Longo, storico cappellano dell’ospedale “Immacolata Concezione”, finito al pronto soccorso per un incidente stradale mentre era in sella alla sua bicicletta. È capitato martedì sera, poco dopo le 21.30, mentre il sacerdote stava pedalando in via Puniga.

Per cause ancora in corso di accertamento da parte dei carabinieri del Nucleo Radiomobile accorsi sul posto e che hanno effettuato i rilievi, è entrato in contatto con un’Opel Adam condotta da una donna di 51 anni di Arzergrande. A seguito della caduta, il prete è stato soccorso dal personale del Suem 118 giunto in ambulanza sul posto e trasportato all’ospedale, dove è stato preso in cura dai medici. Alla fine se l’è cavata con un trauma al naso, giudicato guaribile in otto giorni. Dopo alcune ore in cui è stato tenuto sotto osservazione, è stato dimesso.

Don Caterino Longo ha 77 anni e risiede nella casetta vicino alla portineria dell’ospedale cittadino. Presbitero diocesano, oltre ad essere cappellano in ospedale, è anche assistente spirituale per gli ospiti della Casa di riposo. Dopo una vita da missionario trascorsa in Brasile, dal 1990 al 1996 ha retto la parrocchia della frazione di Piovega ed è poi stato assegnato alla cura spirituale e alla vicinanza a pazienti e anziani.

È persona molto amata in città e non solo, anche per la sua assidua frequentazione di tutti i malati ricoverati nei vari reparti ospedalieri. Proprio lo scorso anno ha festeggiato i 50 anni di sacerdozio. (al. ce.)