Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Cede la condotta, allagato viale della Rimembranza

VILLAFRANCA. Domenica di passione in viale della Rimembranza a Villafranca Padovana, dove in mattinata ha improvvisamente ceduto una conduttura dell’acquedotto, allagando parzialmente la strada. «Un...

VILLAFRANCA. Domenica di passione in viale della Rimembranza a Villafranca Padovana, dove in mattinata ha improvvisamente ceduto una conduttura dell’acquedotto, allagando parzialmente la strada. «Un primo intervento di emergenza è stato realizzato per garantire l’erogazione del servizio idrico agli abitanti che risiedono nei pressi della rottura della condotta», illustra il sindaco Luciano Salvò, subito dopo il sopralluogo mattutino. «Non ho avuto notizie, infatti, di assenza di acqua nelle ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VILLAFRANCA. Domenica di passione in viale della Rimembranza a Villafranca Padovana, dove in mattinata ha improvvisamente ceduto una conduttura dell’acquedotto, allagando parzialmente la strada. «Un primo intervento di emergenza è stato realizzato per garantire l’erogazione del servizio idrico agli abitanti che risiedono nei pressi della rottura della condotta», illustra il sindaco Luciano Salvò, subito dopo il sopralluogo mattutino. «Non ho avuto notizie, infatti, di assenza di acqua nelle case, che ha continuato quindi a sgorgare dai rubinetti. Il vero e proprio intervento più radicale, che consenta il ripristino della completa funzionalità della rete idrica, sarà realizzato entro la giornata odierna». Nel pomeriggio la situazione si era normalizzata: rimaneva ancora una grande pozzanghera lungo la strada, ma la maggior parte dell’acqua era già defluita. Viale della Rimembranza è stato di recente alla ribalta della cronaca cittadina per il clamore sorto attorno ai pini marittimi che lo fiancheggiano, con alcuni cittadini che ne auspicavano l’abbattimento per questioni di sicurezza e altri che invece si sono erti a paladini della loro difesa, essendo testimoni dei caduti nel corso delle guerre. (cri.s.)