Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Usl, i sindaci approvano il bilancio

Trasferimenti dai territori per 11,3 milioni di euro per l’anno in corso

Il comitato dei sindaci dei 29 Comuni, compreso Padova capoluogo, del territorio della ex Usl 16, ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2017 e il bilancio preventivo 2018 di area sociale. Alla seduta, oltre ai rappresentanti di 21 Comuni (Abano Terme, Albignasego, Arzergrande, Brugine, Cadoneghe, Cervarese S. Croce, Legnaro, Maserà di Padova, Montegrotto Terme, Noventa Padovana, Padova, Piove di Sacco, Polverara, Pontelongo, Ponte San Nicolò, Rubano, Saccolongo, Sant’Angelo di Pi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Il comitato dei sindaci dei 29 Comuni, compreso Padova capoluogo, del territorio della ex Usl 16, ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2017 e il bilancio preventivo 2018 di area sociale. Alla seduta, oltre ai rappresentanti di 21 Comuni (Abano Terme, Albignasego, Arzergrande, Brugine, Cadoneghe, Cervarese S. Croce, Legnaro, Maserà di Padova, Montegrotto Terme, Noventa Padovana, Padova, Piove di Sacco, Polverara, Pontelongo, Ponte San Nicolò, Rubano, Saccolongo, Sant’Angelo di Piove, Saonara, Teolo, Torreglia) hanno partecipato il direttore generale dell’Usl 6 Euganea Domenico Scibetta e il direttore dei servizi socio-sanitari Daniela Carraro.

I sindaci hanno deciso, inoltre, di contribuire ad aumentare l’offerta 2018 di assistenza a minori (3-14 anni) disabili che frequenteranno i Centri Ricreativi Estivi stanziando una somma utile a garantire ulteriori due settimane di assistenza, oltre alle 4 settimane già programmate dalla Usl. Inoltre di garantire l’ingresso nei centri diurni per persone disabili di cinque nuovi utenti, oltre al naturale turn over e di accantonare una somma al fine di mitigare possibili eventi negativi su bilanci e servizi (quindi cittadini) che dovessero verificarsi in corso d’anno.

I trasferimenti complessivi comunali per l’anno 2018 ammontano a 11,3 milioni e sono determinati in base al numero di residenti e di assistiti per ciascun Comune con modalità equilibrata che pesa tali variabili al 50% ciascuna. Scibetta, osservando con attenzione gli esiti del consuntivo e le previsioni per l’anno in corso, si è complimentato con i sindaci per i criteri utilizzati per la formazione del bilancio, soprattutto in riferimento a principi trasparenza e prudenza nonché alle modalità lungimiranti e analitiche utilizzate.

(r.c.)