Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Bomba d’acqua a Limena: allagato anche il municipio

Ancora da prosciugare pure il parcheggio del Palacertosa a Vigodarzere  Inizia la conta dei danni, Coldiretti monitora le aree coltivate finite a mollo

LIMENA. Il maltempo ha concesso una tregua, così a Limena e Vigodarzere è stato possibile asciugare dove la pioggia, caduta con una portata eccezionale tra le 13 e le 14 di martedì, era entrata a far danni. La situazione è rientrata un po’ ovunque, tranne al parcheggio del Palacertosa, a Vigodarzere, che ieri sera era ancora allagato. Il sindaco Adolfo Zordan martedì si trovava a Roma, per gli impegni da deputato: appena avuta notizia del nubifragio è tornato a Vigodarzere e alle 19 era in p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

LIMENA. Il maltempo ha concesso una tregua, così a Limena e Vigodarzere è stato possibile asciugare dove la pioggia, caduta con una portata eccezionale tra le 13 e le 14 di martedì, era entrata a far danni. La situazione è rientrata un po’ ovunque, tranne al parcheggio del Palacertosa, a Vigodarzere, che ieri sera era ancora allagato. Il sindaco Adolfo Zordan martedì si trovava a Roma, per gli impegni da deputato: appena avuta notizia del nubifragio è tornato a Vigodarzere e alle 19 era in perlustrazione. «Segnalazioni di danni ingenti non ne abbiamo ancora ricevute», precisa, «tranne un paio di famiglie di via Manzoni che hanno chiamato l’ufficio tecnico. Ci sono state case in cui l’acqua è entrata al piano terra e negli scantinati».

E’ a Limena che si sono verificati i danni maggiori: una ventina gli interventi di Protezione civile e vigili del fuoco. «Da via Fratelli Rosselli ci hanno chiamato per chiedere un camion su cui caricare gli effetti personali e i mobili rovinati dalla pioggia entrata nel piano interrato», racconta l’assessore ai Lavori pubblici Stefano Tonazzo. Anche il suo ufficio in municipio, che condivide con il vicesindaco Cristina Turetta, è stato invaso dalla pioggia torrenziale, che ha danneggiato un computer. «È’ piovuto in una decina di classi alla scuola Beato Arnaldo perché si è rotta una grondaia» prosegue Tonazzo «e dentro alle palestre e al distretto sanitario. Senza danni. Le zone che si sono allagate sono quelle in cui le vecche condotte sono di diametro ristretto. Sarà necessario intervenire. E dobbiamo capire se il depuratore, che serve Limena e Piazzola, sia sufficiente». «Ringrazio i volontari della Protezione civile che hanno lasciato le loro attività per aiutare chi era in difficoltà» aggiunge il sindaco Giuseppe Costa.

Malore a Saccolongo. Un giovane di 23 anni è stato colto da malore ieri verso le 19.30 nella sua casa in via Colli Euganei a Saccolongo. Con lui c’era la fidanzata che ha chiamato i soccorsi. Il ragazzo, che è stato trasferito in emergenza in ospedale, ha avuto in passato qualche problema cardiaco. Da poco si è trasferito in centro a Saccolongo. La ragazza, sotto choc, è stata trasferita in ospedale per accertamenti.

Coldiretti. Gli estesi allagamenti in campagna, interessando prati stabili nel pieno della fienagione, terreni in cui è in corso la semina di cereali o è avvenuta in questi giorni, ma anche vigneti, preoccupano Coldiretti, che ha raccolto le prime informazioni dagli agricoltori della zona, sorpresi dall’intensità e dalla violenza del temporale che si è abbattuto all’improvviso. «La situazione è sotto controllo», spiegano però i tecnici di Coldiretti, «fino a questo momento non abbiamo notizie di gravi problemi».

(ha collaborato Luca Perin)