Sgarbi si mobilita per S. Giustina

Il critico d’arte in visita all’antica pieve di Teolo insieme al senatore Ostellari

TEOLO. Vittorio Sgarbi e il senatore della Lega Andrea Ostellari, accompagnati dall’arciprete don Luigi Goldin, hanno fatto un sopralluogo all’interno della chiesa di Santa Giustina di Teolo seriamente minacciata da una frana e chiusa al pubblico dal novembre del 2016. Il noto critico d’arte nel corso dell’incontro di venerdì scorso al Palazzo della Ragione con Gaetano Pesce, autore dell’opera “L’Italia in croce”, aveva raccolto l’invito di Ostellari ad aiutare la parrocchia sui Colli Euganei a raccogliere i fondi necessari alla messa in sicurezza della storica pieve che risale al 1300. Detto fatto, Sgarbi si è voluto rendere conto di persona dei danni provocati dalla frana alle pareti dell’edificio che custodisce al suo interno alcuni dipinti e un paio di sculture di valore. Per il progetto di restauro servono 460. 000 euro. L’architetto Pesce si è detto disponibile a mettere all’asta una delle sue opere e a devolvere il ricavato a don Goldin, Sgarbi attiverà le sue amicizie nel mondo dell’arte e il Comune di Teolo organizzerà un’asta pubblica verso la fine di settembre coinvolgendo il museo di arte contemporanea Dino Formaggio. L’idea di Ostellari e la presenza di Sgarbi a Teolo ha dato speranza all’arciprete e ai parrocchiani.

Gianni Biasetto


Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi