Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Valentina Galesso guiderà la quota rosa di Coldiretti

Le imprenditrici di Coldiretti Padova hanno eletto la nuova responsabile provinciale che guiderà il movimento per cinque anni. Lei è Valentina Galesso, neo titolare con Alice Leorin di una “scuderia...

Le imprenditrici di Coldiretti Padova hanno eletto la nuova responsabile provinciale che guiderà il movimento per cinque anni. Lei è Valentina Galesso, neo titolare con Alice Leorin di una “scuderia sociale” a Bovolenta (la prima in Veneto) dove i cavalli si rigenerano e aiutano a migliorare nell’integrazione diversamente abili, sportivi e appassionati di equitazione. Valentina, pur amando la natura, aveva scelto per la sua carriera il campo della moda. E così tra passerelle ed eventi fashio ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Le imprenditrici di Coldiretti Padova hanno eletto la nuova responsabile provinciale che guiderà il movimento per cinque anni. Lei è Valentina Galesso, neo titolare con Alice Leorin di una “scuderia sociale” a Bovolenta (la prima in Veneto) dove i cavalli si rigenerano e aiutano a migliorare nell’integrazione diversamente abili, sportivi e appassionati di equitazione. Valentina, pur amando la natura, aveva scelto per la sua carriera il campo della moda. E così tra passerelle ed eventi fashion, tra Milano, Parigi ha seguito le nuove tendenze aprendo uno show room e concentrandosi sulle scarpe. Ha avuto successo ma sempre con un chiodo fisso: avere una fattoria, un’azienda agricola da acquistare e rigenerare, facendola rivivere con la presenza dei cavalli, vera passione per lei. L’amicizia con Alice, veterinaria e docente all’università di Padova si è trasformata in un rapporto di società.

Valentina non è l’unica del gruppo ad aver scelto l’agricoltura come settore di investimento provenendo da altre realtà, la sua storia è quella del 30% della base sociale di Coldiretti, ovvero quella parte rosa che sviluppa creatività praticando un mestiere tradizionale A testimoniare questo spaccato Serena Veronese di Saletto che da personale trainer è diventata apicoltrice, Giovanna Barutto di Bagnoli che da farmacista ora gestisce una fattoria didattica, Silvia Girotto di Anguillara che ha seguito le orme della mamma per continuare a coltivare patate dolci. Ed ancora Francesca Frison di Torreglia, la più giovane di tutte, è viticoltrice e già tutor della spesa; Sara Migliorini di Vescovana che non ha rinunciato alla passione per la musica allestendo una scuola nel suo giardino tra rose e colture alternative; Vanessa Girolimetto di Fontaniva ha convertito al green l’agriturismo di famiglia; Laura Biasia di Piazzola impegnata nel vivaio è esperta di “tree climbing” per la cura del verde pubblico. Irene Bozzolan di Vo’ Euganeo alleva chiocciole anche per la cosmesi e non solo ai fini alimentari,

Il nuovo coordinamento eleggerà nelle prossime ore anche una vicepresidente.