In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Boato nella notte bancomat salta in aria bottino di 60mila euro

Banda prende di mira uno sportello a San Martino di Lupari Lo fa esplodere, scatena il panico e si dilegua con il denaro

di SIlvia Bergamin
1 minuto di lettura

SAN MARTINO DI LUPARI. Un’esplosione fragorosa nella notte sveglia il centro del paese, il bancomat devastato e un bottino di ben 60 mila euro. Un colpo grosso è stato messo a segno nella notte tra venerdì e ieri a San Martino di Lupari, ad essere presa di mira è stata la filiale dell’Antonveneta che si trova in piazza 29 aprile, lungo la via principale che attraversa il paese. La banda è entrata in azione, con ogni probabilità, intorno alle 4: dei veri professionisti del crimine. E pure prudenti, visto che nessuno si è accorto dei preparativi.

Alla fine, alle 4.15, sono stati pronti per innescare l’esplosivo. Un botto tremendo: il fragore ha svegliato diverse persone, mentre la potenza della carica è stata tale da sradicare e aprire lo sportello per i prelievi. Pezzi di metallo si sono staccati dal distributore di banconote andando a colpire con violenza e a danneggiare gravemente la vetrata della porta d’ingresso della filiale.

Dopo pochi attimi i malviventi si sono buttati sul denaro arraffando pezzi da cinquanta e cento euro a tutta velocità. Secondo le prime stime sono riusciti a mettersi in tasca la bellezza di 60 mila euro. Raggiunto il loro obiettivo i ladri si sono dileguati, facendo perdere le loro tracce in un batter d’occhio.

Nel frattempo, sentito il caos, più di qualche residente si è affacciato impaurito e angosciato ed è stato lanciato l’allarme chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine. I carabinieri del Norm di Cittadella sono subito intervenuti, constatando la gravità di quanto accaduto; gli uomini dell’Arma hanno quindi svolto i rilievi, cercando qualche testimonianza utile per indirizzare le indagini e trovare una pista. La banda ha deciso di colpire nel fine settimana, un momento in cui le banche inseriscono maggiore liquidità. Nella mattinata di ieri i tecnici hanno iniziato la riparazione del bancomat.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori