Lotta alla violenza, una battaglia quotidiana

Il comune di Limena avvia la campagna di sensibilizzazione insieme al Centro Veneto Progetti Donna

LIMENA. «Per molte donne la violenza è pane quotidiano» purtroppo e la già lunga fila di donne maltrattate e uccise da mariti, compagni ed ex continua ad allungarsi. Occorre parlarne, fare cultura, cambiare la mentalità specialmente alle nuove generazioni, ma anche arrivare alle donne che, pur maltrattate, non hanno la forza di reagire oppure non sanno a chi rivolgersi.

Con questi intenti l’assessorato ai Servizi sociali, sulla scia di iniziative simili avviate in altri Comuni (come Albignasego due anni fa, ad esempio) ha lanciato la campagna di promozione e sensibilizzazione insieme al Centro Veneto Progetti Donna e ai rivenditori di pane locali: filoncini, michette e rosette sono da qualche giorno infilati dentro a sacchetti di carta che riportano stampato il numero verde 800.814681 del Centro Veneto Progetti Donna, che si occupa di donne abusate, picchiate, maltrattate, insieme ai loro figli.


«Il pane arriva ogni giorno sulle tavole delle famiglie» sottolinea l’assessore Cristina Turetta, che ha promosso l’avvio della campagna, «ma la violenza non deve diventare quotidianità che non fa più notizia. Ringraziamo quindi per la disponibilità il panificio Lazzarotto, il panificio Patty e i punti vendita Alì e Famila per la sensibilità dimostrata nella promozione di questa campagna».

Oltre all’iniziativa del sacchetto del pane, in biblioteca si potranno trovare 200 segnalibri che riportano il numero verde del centro antiviolenza, mentre con i ragazzi di terza media sarà avviato a scuola un progetto per combattere gli stereotipi di genere. Il Comune di Limena ha iniziato la collaborazione con il Centro Veneto Progetti Donna nel 2017 in seguito a situazioni di violenza e maltrattamenti intrafamiliari, di persone residenti nel territorio di Limena. (cri.s.)

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi