Slitta la riapertura del Santuario ai fedeli

ABANO TERME. Doveva riaprire in questo weekend della Pentecoste il Santuario della Madonna della Salute di Monteortone, invece i lavori hanno subito dei rallentamenti facendo così slittare la...

ABANO TERME. Doveva riaprire in questo weekend della Pentecoste il Santuario della Madonna della Salute di Monteortone, invece i lavori hanno subito dei rallentamenti facendo così slittare la riapertura della chiesa. «Il Santuario risale al 1435 ed è quindi normale che nel corso di lavori così importanti di consolidamento e messa in sicurezza possano sorgere strada facendo alcune grane che ne ritardino la chiusura dei lavori» spiega il parroco don Danilo Zanella «Pensavamo che si potesse riaprire ai fedeli la chiesa già fin da ora, in attesa della chiusura dei lavori prevista per fine luglio. Invece se tutto va bene riusciremo a riaprire le porte del Santuario per metà giugno, ma pare assai probabile che la riapertura avvenga al termine dei lavori». Ciò significa quindi che le messe saranno ancora celebrate il sabato e la domenica nella sala patronale e durante la settimana nella cappellina della Casa del Pellegrino. Le funzioni, come i funerali, invece sono accolte dalla chiesa di Monterosso. «Mancano 300 mila euro per completare i lavori» sottolinea il parroco «Abbiamo incontrato l’amministrazione e abbiamo chiesto aiuto. Il Santuario non è solo una chiesa, ma l’edificio più antico della zona termale, ha quindi una valenza non solo religiosa, ma anche artistica e turistica per il comune di Abano». (f. fr.)

Video del giorno

Mercato ittico di Chioggia. Il sindaco Armelao: ultimare il Mose per via libera alla pesca

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi