Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

“Licenziato” dall’Usl 6 e ora anche dal giudice

Respinto il ricorso presentato del medico di Villafranca Abdoul Hamoud Nonostante le 700 firme raccolte per lui, il suo ambulatorio resta chiuso

VILLAFRANCA PADOVANA. A nulla è valso il ricorso al giudice del Lavoro e nemmeno la petizione popolare in supporto al dottor Abdul Amier Hamoud, che fino al mese scorso lavorava come medico di base a Villafranca Padovana: il giudice ha dato ragione all’Usl 6 Euganea, rigettando la richiesta di reintegro del dottore e lo ha condannato a pagare le spese processuali pari a 1. 800 euro.

«Nonostante il clamore suscitato dalla vicenda, che ha portato anche a una petizione in favore del medico di Me ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VILLAFRANCA PADOVANA. A nulla è valso il ricorso al giudice del Lavoro e nemmeno la petizione popolare in supporto al dottor Abdul Amier Hamoud, che fino al mese scorso lavorava come medico di base a Villafranca Padovana: il giudice ha dato ragione all’Usl 6 Euganea, rigettando la richiesta di reintegro del dottore e lo ha condannato a pagare le spese processuali pari a 1. 800 euro.

«Nonostante il clamore suscitato dalla vicenda, che ha portato anche a una petizione in favore del medico di Medicina generale» scrive l’Usl in una nota, «il giudice del Lavoro di Padova ha giudicato corretto l’atteggiamento dell’Usl 6 Euganea nei suoi confronti, rigettandone il ricorso che chiedeva il ripristino della convenzione con l’azienda ospedaliera per il comune di Villafranca Padovana. In particolare il giudice ha accolto i rilievi sollevati dall’Usl 6, secondo i quali il medico non poteva non sapere che, una volta accettato il trasferimento dell’ambulatorio in un altro Comune, sarebbe decaduto dall’incarico in quello dell’Alta Padovana. Infatti, quando il dottor Hamoud ha compilato la modulistica prevista per il trasferimento, nel Bur allegato erano chiaramente indicate le norme contrattuali che prevedevano espressamente la decadenza dall’incarico nello stesso momento in cui questi accettava il trasferimento in altra sede. Confermata quindi la legittimità del provvedimento di decadenza adottato dal dirigente amministrativo Maurizio Zanon». Non ha voglia di commentare, il dottor Hamoud, che non è più medico di base, ma continua a lavorare come guardia medica. Sicuramente ha avuto grandi attestazioni di solidarietà: la petizione è stata, infatti, firmata da 700 persone, il doppio del numero dei suoi pazienti.