Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Restyling del centro culturale ieri la festa di inaugurazione

POLVERARA. È stato inaugurato ieri il “nuovo” centro culturale di viale dello Sport. Dopo sette mesi e una lunga attesa, infatti, sono terminati i lavori di sistemazione della struttura. L’investiment...

POLVERARA. È stato inaugurato ieri il “nuovo” centro culturale di viale dello Sport. Dopo sette mesi e una lunga attesa, infatti, sono terminati i lavori di sistemazione della struttura. L’investimento di 160 mila euro ha permesso la realizzazione dei marciapiedi, del magazzino e l’installazione dell’illuminazione esterna. Sono stati messi a norma tutti gli impianti, realizzati nuovi servizi igienici (prima venivano utilizzati dei box prefabbricati) e riparato il tetto. «Sicuramente qualche ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

POLVERARA. È stato inaugurato ieri il “nuovo” centro culturale di viale dello Sport. Dopo sette mesi e una lunga attesa, infatti, sono terminati i lavori di sistemazione della struttura. L’investimento di 160 mila euro ha permesso la realizzazione dei marciapiedi, del magazzino e l’installazione dell’illuminazione esterna. Sono stati messi a norma tutti gli impianti, realizzati nuovi servizi igienici (prima venivano utilizzati dei box prefabbricati) e riparato il tetto. «Sicuramente qualche dettaglio di abbellimento sarà da aggiungere nei prossimi mesi, anche con l’ausilio delle associazioni» ha commentato il sindaco Alice Bulgarello, «ma la struttura può dirsi finalmente funzionante e a norma». Sono passati cinque anni dalla posa della prima pietra, ricorda il primo cittadino: «Finalmente quest’opera incompiuta è stata ultimata per essere messa a disposizione della cittadinanza, delle scuole e delle associazioni. «Un tassello alla volta si va a porre attenzione, ultimare e mettere in sicurezza gli spazi destinati alla collettività».

Martina Maniero