Bimbo di due anni resta chiuso in auto, liberato dai poliziotti

La mamma, che doveva scaricare la spesa dal bagagliaio, l'aveva lasciato un attimo con le chiavi in mano, e il piccolo aveva attivato la centralizzata

PADOVA. Doveva scaricare la spesa dal bagagliaio dell'auto, doveva anche intrattenere il figlio di due anni come sempre argento vivo. "Tieni le chiavi dell'auto, gioca un attimo finché mamma scarica le borse". Come abbiano fatto quello manine così piccole a premere l'unico pulsante che non dovevano premere, nell'unico momento in cui non lo dovevano proprio fare, nessuno se lo sa spiegare.

Certo è che quanto successo domenica mattina in via Zais a Padova, ha mandato in panico una madre e un padre. Perché il bimbo ha premuto la chiusura centralizzata e si è chiuso nell'abitacolo rovente della Hyundai dei genitori.

E' dovuta intervenire la polizia per trarre in salvo il bambino e riportare la calma nella giovane famigliola. Ci hanno rimesso un finestrino, sì. E' stato infranto da uno degli agenti in servizio. Ma, alla fine, tutto si è concluso per il meglio.

Video del giorno

Femminicidio sul Piave, i carabinieri all'Isola dei Morti

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi