Nasce l’ispettore ambientale multe a chi abbandona rifiuti

MONSELICE. Non si fermano gli abbandoni di rifiuti sul territorio comunale. In via Trentino, in zona industriale, ieri mattina una residente ha segnalato un grosso cumulo di spazzatura sul ciglio...

MONSELICE. Non si fermano gli abbandoni di rifiuti sul territorio comunale. In via Trentino, in zona industriale, ieri mattina una residente ha segnalato un grosso cumulo di spazzatura sul ciglio della strada: copertoni, vecchi divani e sacchi di vario genere depositati a pochi metri da un cartello di divieto di scarico di materiali, emblema di un totale disprezzo delle norme. Qualche giorno fa invece qualcuno ha lasciato i resti di una copertura in amianto in via Marendole. Sono solo gli ultimi episodi di una lunga serie di atti di inciviltà che si verificano ormai regolarmente a Monselice. «Si tratta di un fenomeno purtroppo generalizzato, che riguarda anche diversi Comuni limitrofi» commenta amaro l’assessore all’Ambiente Gianni Mamprin «Da sei mesi a questa parte nella nostra città c’è stata una vera e propria escalation: quasi ogni mattina mi sveglio con le segnalazioni dei rifiuti abbandonati che mi vengono mandate. Così abbiamo deciso di istituire l’ispettore ambientale». Il regolamento della nuova figura, che si dedicherà al controllo del territorio anche con l’ausilio di telecamere mobili e potrà multare gli incivili, approderà domani in consiglio. «Spero sia votato all’unanimità» (d. p.)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il carrista russo maldestro manda il tank nel lago

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi