In 800 a Reggio per festeggiare il Padova

Roberto Candido festeggiato dai compagni dopo il gol del pareggio

I biancoscudati pareggiano nella prima partita dopo la matematica certezza della promozione

REGGIO EMILIA. La festa promozione del Padova si è trasferita questa domenica a Reggio Emilia dove 800 tifosi biancoscudati hanno applaudito la prima uscita della squadra di Bisoli dopo la vittoria del campionato.

Al Mapei Stadium, contro la Reggiana, finisce 1-1 una gara che il Padova recupera nella ripresa ma non riesce a vincere nonostante diverse occasioni nel finale. Il primo tempo è piuttosto noioso. Bisoli lancia un inedito 4-4-2 con Sarno e Fabris esterni alti, ma il Padova fatica a rendersi pericoloso, così come la Reggiana.

Così alla prima vera occasione del match i padroni di casa si portano in vantaggio: al 35’ Bobb trova in verticale Cianci che supera Merelli con un pallonetto. Nella ripresa il Padova si presenta in campo con un assetto più offensivo, aumenta maggiormente la pressione in area avversaria e dopo un paio di occasioni non sfruttate da Ravanelli e Sarno, trova il pareggio al 26’.

Giocata personale di Candido che si accentra e dai 25 metri lascia partire un destro, leggermente da deviato da un difensore, che si insacca a fil di palo. Nel finale il Padova ci prova ancora con insistenza, sopratutto con Cisco, ma non riesce a sfondare.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi