Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Un vuoto nella nostra comunità»

«L’improvvisa e inaspettata scomparsa di Roberto lascia un grande e doloroso vuoto nella nostra comunità. Era un uomo generoso, che ha donato il suo tempo senza risparmiarsi». Ha la voce rotta dalla...

«L’improvvisa e inaspettata scomparsa di Roberto lascia un grande e doloroso vuoto nella nostra comunità. Era un uomo generoso, che ha donato il suo tempo senza risparmiarsi».

Ha la voce rotta dalla commozione il sindaco di San Pietro in Gu, Gabriella Bassi, mentre ricorda il compaesano Roberto Meggiotto.

Sposato e padre di due figli, il guadense viveva con la compagna in via Garibaldi.

La vittima era conosciuta in paese anche per la sua professione di geometra, che ha praticato fino a pochi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

«L’improvvisa e inaspettata scomparsa di Roberto lascia un grande e doloroso vuoto nella nostra comunità. Era un uomo generoso, che ha donato il suo tempo senza risparmiarsi».

Ha la voce rotta dalla commozione il sindaco di San Pietro in Gu, Gabriella Bassi, mentre ricorda il compaesano Roberto Meggiotto.

Sposato e padre di due figli, il guadense viveva con la compagna in via Garibaldi.

La vittima era conosciuta in paese anche per la sua professione di geometra, che ha praticato fino a pochi anni fa prima di godersi la meritata pensione.

«Sono davvero affranta per questa brutta notizia ricevuta», sono le parole di Bassi, «In questo momento desidero manifestare la vicinanza di tutta la comunità alla famiglia di Roberto. Qualche tempo fa mi ero messa in contatto con lui per proporgli di entrare a far parte dello staff del Servizio Prelievi presente in paese.

Lui non ci ha pensato due volte, ha detto subito e si è dedicato alla parte burocratica, agevolando così nel lavoro il personale infermieristico. Era inoltre presidente di seggio, apprezzato per la sua correttezza e precisione. Mancherà davvero a tutti», conclude il primo cittadino.

Silvia Bergamin