Cittadella corsaro a Salerno (3 a 1)

L'abbraccio di Salvi a Scaglia dopo il gol del 2-0 del terzino alla Salernitana (foto La Presse)

La squadra di Venturato torna a dettare legge in trasferta (decima vittoria): è record

SALERNO. Riecco il Cittadella corsaro, che torna a dettare legge in trasferta. Decimo successo fuori casa (dopo i nove consecutivi sino al 27 febbraio scorso, quando passò anche sul campo della Virtus Entella), 3 punti arraffati in un colpo solo dopo più di un mese e mezzo vissuto tra pareggi (4) e sconfitte (3 di fila), risalendo l’ultimo successo granata al 2-0 con il Pescara del 3 marzo scorso.

All’Arechi di Salerno la squadra di Venturato vince 3-1 ritrovando il passo, la determinazione e la personalità esibiti per gran parte della stagione lontano dai propri tifosi. A conferma che i punti strappati venerdì scorso a Parma e martedì al Tombolato con il Palermo, ora secondi a pari merito in classifica, non erano frutto del caso. Il peggio è passato, il Citta c’è e corre verso i playoff per la Serie A.

In Campania Iori e compagni dominano nel primo tempo, passando in vantaggio al 18' con Schenetti, bravo a farsi trovare nel cuore dell'area da un perfetto lancio di Settembrini e a battere in diagonale, di sinistro, il portiere Radunovic.

Il raddoppio giunge al 39': cross lungo di Bartolomei, testa di Scaglia e palla sulla traversa, da dove ritorna in campo per il più comodo dei tocchi, a porta vuota, di Salvi. Sul 2-0 il Citta allenta un po' troppo la presa, con il risultato di far tornare in partita gli avversari, che prima del riposo colpiscono un palo con Rosina su errore in disimpegno di Salvi (43') e poi in avvio di ripresa sfruttano una palla inattiva, da calcio d'angolo, con Schiavi per ridurre le distanze (7').

I padovani sbagliano il rigore del 3-1 (fallo di Casasola su Settembrini) con Salvi, che si fa parare il tiro da Radunovic (24'), colgono un palo su punizione con Bartolomei (28'), poi finalmente chiudono i conti ancora con Schenetti, lesto a girare in rete un tiro-cross rasoterra di Kouamé (35').

Prima della fine altri due pali, uno per parte: sempre Schenetti per il Cittadella (46') e Vitale per la Salernitana (48'). Adesso, sabato 28, la sfida con il Foggia, prima delle escluse dalla zona spareggi. Se vince, il Citta compie un passo in avanti decisivo. 

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi