Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Una raccolta di libri usati a Este per sostenere progetti solidali

ESTE. Una raccolta di libri usati per ricavare un aiuto da destinare alla Fondazione Città della Speranza e alla onlus Prislop di Ospedaletto Euganeo. Si chiama “La via delle parole” l’iniziativa...

ESTE. Una raccolta di libri usati per ricavare un aiuto da destinare alla Fondazione Città della Speranza e alla onlus Prislop di Ospedaletto Euganeo. Si chiama “La via delle parole” l’iniziativa pensata dai commercianti di via Principe Umberto e da quelli dell’associazione Este in Centro. Domani e domenica, in occasione di “Este in Fiore”, i commercianti attiveranno dei punti raccolta di libri usati: chiunque potrà donare un volume o più alla causa. Quanto raccolto verrà ceduto ad una libr ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

ESTE. Una raccolta di libri usati per ricavare un aiuto da destinare alla Fondazione Città della Speranza e alla onlus Prislop di Ospedaletto Euganeo. Si chiama “La via delle parole” l’iniziativa pensata dai commercianti di via Principe Umberto e da quelli dell’associazione Este in Centro. Domani e domenica, in occasione di “Este in Fiore”, i commercianti attiveranno dei punti raccolta di libri usati: chiunque potrà donare un volume o più alla causa. Quanto raccolto verrà ceduto ad una libreria e il ricavato sarà destinato alla fondazione e alla onlus. Domenica per raccogliere i libri sarà allestito un gazebo davanti all’agenzia Duo Viaggi, mentre domani sarà possibile lasciare la propria donazione nei negozi che esporranno all’ingresso un palloncino dedicato proprio all’iniziativa. «È un’azione semplice che vuole dar vita ad un contributo importante a due realtà così valide e attive anche nel nostro territorio» spiegano i promotori dell’idea, «Confidiamo che molti cittadini diano il loro contributo, a maggior ragione in queste giornate di festa per la nostra città». (n. c.)