In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

«Un colloquio in azienda è come il primo appuntamento»

«È successo anche a me di affiancare aziende nella ricerca di personale e di far fatica a ricevere curriculum. Ma in generale la verità sta nel mezzo: gli imprenditori sbagliano spesso i canali di...

1 minuto di lettura

«È successo anche a me di affiancare aziende nella ricerca di personale e di far fatica a ricevere curriculum. Ma in generale la verità sta nel mezzo: gli imprenditori sbagliano spesso i canali di ricerca e chi vuole un lavoro non lo cerca nel modo giusto».

Jessica Traverso, psicologa del lavoro e consulente di marketing strategico ha scritto un manuale “per trovare lavoro a ogni età” che si intitola E adesso cosa faccio e ha un quadro completo dei movimenti sul mercato, visto che lavora con le aziende ma fa anche la docente per enti di formazione. «Raramente ho conosciuto imprenditori che godono a non dare al proprio dipendente quello che vuole, quindi parto dal presupposto che i furbi sono pochi. Semmai c’è da dire che uno offre quello che può e arriva fino a un certo punto». Dall’altra parte ci sono i problemi di chi vorrebbe farsi assumere ma non ci riesce. «Cercare un lavoro è di per sé un lavoro. Ci sono quelli, soprattutto un po’ avanti con gli anni, che non hanno dimestichezza con internet. Ci sono quelli che passano in agenzia interinale ogni sei mesi. C’è anche chi dice di cercare e poi manda sua mamma in giro con i curriculum».

In Veneto, dove il lavoro non è mai stato un problema, almeno fino alla crisi, mancano le basi della ricerca, in entrambi i sensi. «Agli imprenditori», aggiunge Jessica Traverso, «consiglio di tentare tutti i canali possibili e di lavorare sul percepito dell’azienda, per renderla più attrattiva. A chi cerca un impiego dico di non darsi mai per vinti, di avere un curriculum efficace e che valorizzi le proprie potenzialità, di cercare tutti i giorni e non suonando campanelli ma battendo internet, le agenzie, leggendo giornali e perfino le bacheche dei centri commerciali. Ma bisogna capire che poi bisogna presentarsi al meglio, come al primo appuntamento con il proprio partner, per non farsi sfuggire l’occasione». (cric)

I commenti dei lettori