Risparmio tradito e banche popolari Il punto a villa Rina

CITTADELLA. Cinquemila risparmiatori traditi da Veneto Banca e Popolare di Vicenza (nella foto una protesta): è questo il prezzo che l'Alta Padovana ha pagato al crollo delle banche venete. Di...

CITTADELLA. Cinquemila risparmiatori traditi da Veneto Banca e Popolare di Vicenza (nella foto una protesta): è questo il prezzo che l'Alta Padovana ha pagato al crollo delle banche venete. Di risparmio tradito e del fondo statale che - almeno un po' - risarcirà azionisti e obbligazionisti si parla stamattina, alle 11, in Villa Rina a Cittadella.

L'incontro è promosso dall'associazione Giustizia Risparmiatori "Ezzelino III da Onara", presieduta da Patrizio Miatello; alla riunione parteciperà anche il sindaco di Cittadella Luca Pierobon.


Nel corso della riunione Miatello, affiancato dall'avvocato Rodolfo Bettiol e dal tributarista Loris Mazzon, risponderà alle critiche di chi ha definito la sua associazione "filogovernativa", minimizzando il risultato portato a casa dalla legge dello scorso dicembre che ha istituito un fondo di ristoro finanziario per gli azionisti e obbligazionisti.

Il nodo è semplice: Banca Intesa si è portata a casa la parte "buona" delle due banche e non è tenuta a rispondere dei 17 miliardi di euro di crediti deteriorati: «Le indagini della Procura di Vicenza e Roma hanno evidenziato una truffa di massa ai danni di 200 mila persone, che però non troveranno idonea soddisfazione dai patrimoni dei dirigenti delle banche liquidate», osserva Miatello. E quindi è stata perseguita la strada di un fondo «per le vittime delle malefatte bancarie», così come avviene «per le vittime dell’usura e della criminalità organizzata».

Cosa fissa la legge? «Uno stanziamento di 25 milioni di euro all'anno fino al 2021 a favore dei risparmiatori che hanno subito un danno ingiusto». Sull'affaire delle banche venete lo Stato ha già messo diversi miliardi, quindi servirebbe un mezzo miracolo per aumentare gli stanziamenti: «Ho fatto voto a Sant'Antonio, mi raso a zero i capelli se passano i decreti che tolgono i paletti al fondo», chiosa Miatello.

Silvia Bergamin

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Agordo, i funerali di Leonardo del Vecchio: la diretta

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi