In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

L’ultimo ombrellaio della città un’attività nata nel lontano ’53

Una scritta sulla vetrina, incastonata sotto i portici di via Eremitani ricorda ai passanti che lo storico negozio “La casa del cuoio” (nella foto) oggi compie 65 anni.Il 7 aprile del 1953 Luciano...

1 minuto di lettura

Una scritta sulla vetrina, incastonata sotto i portici di via Eremitani ricorda ai passanti che lo storico negozio “La casa del cuoio” (nella foto) oggi compie 65 anni.

Il 7 aprile del 1953 Luciano Dianin, padre di Alberto, l’attuale proprietario, inaugura quello che era destinato ad entrare nella storia del centro cittadino come bottega in cui trovare tutto quello che poteva essere utile per la calzoleria, in tempi in cui tutto si riparava. Nel gennaio del 1961 Dianin si iscrive all’Ascom, entrando così nella rosa degli associati che hanno fatto la storia della Confcommercio padovana.

Dal 1968 la gamma degli articoli viene ampliata con l’aggiunta di prodotti di piccola pelletteria, dalle cinture ai portafogli, dalle cartelle portadocumenti alle borse da viaggio.

Ora Alberto Dianin, che prosegue la guida del negozio, può tra l’altro vantarsi di essere l'unico vero ombrellaio di Padova. E il servizio di riparazione degli ombrelli nel 2005 gli ha consentito di ricevere il Premio Città di Padova per gli antichi mestieri. Oggi come un tempo, alla Casa del Cuoio si possono trovare articoli di calzoleria e per la cura degli articoli in pelle di ogni tipologia, dalle calzature alle borse agli arredi oltre a moderni accessori in pelle e utili idee regalo, tra cui cinture personalizzate in camoscio e tessuto.

I commenti dei lettori