Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Prime grigliate di primavera sulle rive del Brenta

CITTADELLA. Che Pasquetta sarebbe senza la scampagnata in Brenta? L’area verde lungo il fiume si conferma un vero e proprio must nell’Alta Padovana e la meravigliosa giornata di sole ha determinato...

CITTADELLA. Che Pasquetta sarebbe senza la scampagnata in Brenta? L’area verde lungo il fiume si conferma un vero e proprio must nell’Alta Padovana e la meravigliosa giornata di sole ha determinato un vero e proprio assalto per chi sceglie la scampagnata low cost in mezzo al verde. I posti più battuti anche ieri, come da tradizione, sono stati l’area Brenta Viva di Fontaniva e Santa Croce Bigolina, oltre agli splendidi spazi lungo la ciclabile all’altezza del ponte di Carturo fino alla semp ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA. Che Pasquetta sarebbe senza la scampagnata in Brenta? L’area verde lungo il fiume si conferma un vero e proprio must nell’Alta Padovana e la meravigliosa giornata di sole ha determinato un vero e proprio assalto per chi sceglie la scampagnata low cost in mezzo al verde. I posti più battuti anche ieri, come da tradizione, sono stati l’area Brenta Viva di Fontaniva e Santa Croce Bigolina, oltre agli splendidi spazi lungo la ciclabile all’altezza del ponte di Carturo fino alla sempre bazzicata area della busa a Carmignano di Brenta. Domina uno spirito artigiano, si scopre il gusto d’improvvisarsi giovani marmotte, qualcuno si porta via da casa il decespugliatore, e in un batter d’occhio è creata l’area per il picnic. Il vino rosso scorre a fiumi, di acqua basta quella del Brenta, e tra costicine, salsicce, salame, e polenta il rancio è abbondantemente servito: le griglie viaggiano a spron battuto fino a metà pomeriggio. Ci sono tutte le età, dalle famiglie agli anziani, i bambini corrono, i palloni volano, qualcuno si stende a pigliare cenni di tintarella, vicinino al ponte di Fontaniva svetta un imponente gonfiabile per i ragazzini. Altri scelgono di muoversi e ne approfittano per lunghe corse in bici, e c’è chi non resiste al richiamo dei bruscandoli, ottimi per una frittata o un risotto alla sera. I più giovani, come sempre, si sono presi per tempo: tra Lobia e San Giorgio in Brenta a decine si sono accampati fin dalla notte di Pasqua e ieri, già di buon mattino, gli stereo andavano a tutto volume con le hit del momento.

Silvia Bergamin