Cariparo, Finotti lascia in gloria Muraro: «Penso alla presidenza»

Il numero uno della Fondazione, prossimo alla decadenza, premiato con il sigillo della città Il suo possibile successore rinvia le dimissioni da Cariveneto: «Mi prendo il weekend per decidere»

Gli onori, i congedi, il passato e il futuro che si sfiorano, le domande, le strette di mano, il tempo che stringe per le decisioni. Non sono giorni qualunque per Antonio Finotti, che sta per chiudere l’agenda da presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e intanto si commuove con il sigillo della città in mano. A 89 anni, lucido e in forma come se ne avesse almeno una decina in meno, il presidente vive un pomeriggio di gloria nell’auditorium del centro San Gaetano dove tutta la Padova che conta (cariche politiche, religiose, forze dell’ordine) si raduna per applaudirlo dopo la consegna del riconoscimento - il sigillo, appunto - per l’attività svolta in questi anni da presidente e prima ancora da consigliere e da segretario generale della Fondazione. In realtà ci vogliono diversi minuti per elencare tutta l’attività di Finotti negli enti e nelle banche, perché il curriculum sarebbe lungo pagine e pagine.

La cerimonia è solenne e però sincera, come l’affetto verso quest’uomo a cui tutti riconoscono una gran dote, il saper ascoltare. Non ci sono sussulti, se non quando la presentatrice pronuncia Cariparo con l’accento sulla i. Tensioni e ansie restano fuori. Eppure sono giorni, anzi ore, di fibrillazione, perché Finotti sta per lasciare la presidenza dopo 15 anni; perché ha appena prenotato la carica di presidente emerito con una sofferta (quantomeno per la gestazione formale) modifica statutaria che il consiglio generale ha approvato lunedì scorso; e soprattutto perché mercoledì prossimo a mezzanotte scadono i termini per le candidature alla successione. Il nome più accreditato è quello dell’economista ed ex rettore Gilberto Muraro, che arriva tra gli ultimi al San Gaetano direttamente dalla riunione del consiglio di amministrazione della Cassa di Risparmio del Veneto, che ancora presiede. Muraro non si sottrae alle domande, inevitabili. Chiarisce che non si è dimesso e che, eventualmente, lo farà all’inizio della prossima settimana, qualora decidesse di avanzare la sua candidatura alla presidenza della Fondazione Cariparo. «Ci sto pensando e ci penserò ancora», ammette. «Ci sono aspetti da valutare, è una scelta personale che ha tante implicazioni. E siccome c’è ancora tempo, mi prendo almeno il weekend per rifletterci».


Anche Finotti, prima dell’inizio della cerimonia, concede una riflessione sul passaggio prossimo delle nomine. Ma ovviamente non rinuncia alla sua posizione super partes. «Sarebbe indelicato se mi pronunciassi su quello che scrivete, soprattutto perché le candidature non sono arrivate. Muraro? Lo conosco bene, è una persona che stimo, ma non posso dire di più. Io credo che il consiglio generale (cui spetta la scelta, sulla base delle candidature pervenute, ndr) farà la miglior scelta possibile». Anche sulla sua probabile nomina alla presidenza onoraria non si sbilancia: «C’è stata la modifica allo statuto», dice, «ma il passaggio formale non c’è ancora stato».

Da qui in poi non ci saranno altre parole fuori dal protocollo. Il sindaco Giordani rende omaggio al presidente «per la passione e la competenza che ha messo nell’attività di sostegno allo sviluppo economico, sociale e culturale» e per il suo essere «attento più al fare che all’apparire». Lui, Finotti, si dice «commosso e turbato», ma poi senza leggere snocciola cifre pesanti: i 2 miliardi di euro del patrimonio della Fondazione, che nel 1992 era partita da 960 milioni; il miliardo e 400 milioni distribuito in questi anni. Rende onore all’ente che presiede («Questo sigillo è per tutta la struttura») e guarda avanti, già al prossimo documento di programmazione. Come se non dovesse lasciare mai.

Cristiano Cadoni

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Funerale Del Vecchio, gli abbracci della famiglia e la partenza della salma tra gli applausi

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi