Via libera dalla giunta termale alle richieste di varianti verdi

ABANO TERME. L’Amministrazione comunale, nell’ambito del ridisegno della strumentazione urbanistica della città, ha riattivato per il 2018 le cosiddette varianti verdi, ossia la possibilità prevista...

ABANO TERME. L’Amministrazione comunale, nell’ambito del ridisegno della strumentazione urbanistica della città, ha riattivato per il 2018 le cosiddette varianti verdi, ossia la possibilità prevista dalla Regione dal 2015 e già adottata nello stesso anno dall’ex sindaco Luca Claudio di rendere agricoli i terreni edificabili. Tale previsione riguarda terreni destinati dagli anni Novanta in poi a usi residenziali, alberghieri e produttivi e che, ad oggi, non hanno trovato sviluppo, anche per la mancata crescita demografica della popolazione residente, che di fatto ha reso molte previsioni oggi onerose, e aspettative a una Imu molto gravosa in termini economici. Dalla data di pubblicazione dell’avviso, il primo marzo scorso, tutti i soggetti interessati avranno per 60 giorni la possibilità di presentare le proprie proposte. Nei successivi 60 giorni l’Amministrazione provvederà a una attenta valutazione delle proposte pervenute provvedendo, se ritenute coerenti con le finalità di consumo del suolo e con il disegno urbanistico che il Comune vuole dare alla città, ad accoglierle. (f.fr.)

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi