In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Lacrime intorno al feretro bianco di Isabella, morta a 12 anni

Un tumore l'ha uccisa in pochi mesi, chiesa di Abano gremita per l'addio a una bambina dal sorriso irresistibile

di Federico Franchin
1 minuto di lettura
Isabella Zanardo, 12 anni 

ABANO TERME. Chiesa del Sacro Cuore gremita ad Abano per l’ultimo saluto a Isabella Zanardo, la dodicenne  di Monterosso, stroncata giovedì da un tumore. C’erano due comunità, Abano e Montegrotto, a rendere omaggio alla bambina, che con il suo sorriso e la sua voglia di emergere con umiltà aveva conquistato tutti.

Oltre ai genitori Luca Zanardo e Sabrina Guariento, titolare con il padre Giuliano dell’Hotel Sollievo di Montegrotto, c’erano tanti amici delle famiglie. Tra loro alcuni albergatori, tra cui il presidente della Gestione Unica-Bioce Aldo Buja, e personaggi conosciuti a livello politico, l’assessore all’Istruzione Cristina Pollazzi e l’ex consigliere comunale Samuele Bozza. La vicenda di Isabella, consumata dal cancro in appena 9 mesi, ha commosso tutti.

“Il pensiero va a voi genitori, Luca e Sabrina”, ha detto nell’omelia il parroco del Sacro Cuore, Don Antonio Pontarin. “Mi viene in mente quel 25 aprile, giorno del matrimonio, nel quale avete giurato di amarvi nella gioia e nel dolore. Mai avrei pensato che il dolore fosse così grande, il più grande per un genitore. E’ qualcosa che ti toglie qualsiasi illusione”.
 

I commenti dei lettori