Lacrime intorno al feretro bianco di Isabella, morta a 12 anni

Isabella Zanardo, 12 anni

Un tumore l'ha uccisa in pochi mesi, chiesa di Abano gremita per l'addio a una bambina dal sorriso irresistibile

ABANO TERME. Chiesa del Sacro Cuore gremita ad Abano per l’ultimo saluto a Isabella Zanardo, la dodicenne  di Monterosso, stroncata giovedì da un tumore. C’erano due comunità, Abano e Montegrotto, a rendere omaggio alla bambina, che con il suo sorriso e la sua voglia di emergere con umiltà aveva conquistato tutti.

Oltre ai genitori Luca Zanardo e Sabrina Guariento, titolare con il padre Giuliano dell’Hotel Sollievo di Montegrotto, c’erano tanti amici delle famiglie. Tra loro alcuni albergatori, tra cui il presidente della Gestione Unica-Bioce Aldo Buja, e personaggi conosciuti a livello politico, l’assessore all’Istruzione Cristina Pollazzi e l’ex consigliere comunale Samuele Bozza. La vicenda di Isabella, consumata dal cancro in appena 9 mesi, ha commosso tutti.


“Il pensiero va a voi genitori, Luca e Sabrina”, ha detto nell’omelia il parroco del Sacro Cuore, Don Antonio Pontarin. “Mi viene in mente quel 25 aprile, giorno del matrimonio, nel quale avete giurato di amarvi nella gioia e nel dolore. Mai avrei pensato che il dolore fosse così grande, il più grande per un genitore. E’ qualcosa che ti toglie qualsiasi illusione”.
 

Vellutata di asparagi al latte di cocco

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi