Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ritrovato a Padova il furgone dell’idraulico scomparso

GAZZO. È stato ritrovato a Padova il furgone di Antonio Marcato, l’idraulico di 52 anni, originario di Gazzo e residente a Tezze, scomparso il 2 febbraio. Di lui, però, ancora non ci sono tracce. La...

GAZZO. È stato ritrovato a Padova il furgone di Antonio Marcato, l’idraulico di 52 anni, originario di Gazzo e residente a Tezze, scomparso il 2 febbraio. Di lui, però, ancora non ci sono tracce. La sua scomparsa resta un mistero. Era uscito di casa per lavoro alla guida del suo Renault Master bianco è non è più rientrato. Il mezzo era stato è stato registrato nei primi giorni dalla scomparsa dai varchi elettronici in zona Limena, Mestrino e Padova. Poi più nulla, fino a lunedì sera, quando ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

GAZZO. È stato ritrovato a Padova il furgone di Antonio Marcato, l’idraulico di 52 anni, originario di Gazzo e residente a Tezze, scomparso il 2 febbraio. Di lui, però, ancora non ci sono tracce. La sua scomparsa resta un mistero. Era uscito di casa per lavoro alla guida del suo Renault Master bianco è non è più rientrato. Il mezzo era stato è stato registrato nei primi giorni dalla scomparsa dai varchi elettronici in zona Limena, Mestrino e Padova. Poi più nulla, fino a lunedì sera, quando una persona ha riconosciuto la descrizione del furgone fatta dal figlio Davide su Facebook. Ha verificato la corrispondenza della targa segnalando subito il ritrovamento ai carabinieri. Il Renault risultava parcheggiato nella zona industriale est di Padova, in via Prima Strada, da una settimana. Dentro era vuoto e del proprietario non c’era traccia. Sale dunque l’apprensione della famiglia su cosa possa essere accaduto all’uomo che, a detta di tutti, è ritenuto psicologicamente e fisicamente sano e non avrebbe mostrato alcun segnale di disagio o sofferenza. Le ricerche continuano e la segnalazione, oltre che attraverso i social, è stata divulgata anche dalla trasmissione “Chi l’ha visto?” di Raitre. (p.pil.)