In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

In arrivo i treni elettrici via ai lavori da quest’estate

In pensione i vecchi locomotori diesel: in cantiere la nuova linea per Bassano via Cittadella-Camposampiero, la conferma da Rfi all’assessore regionale Pan

di Silvia Bergamin
1 minuto di lettura

CITTADELLA. Pressing della Regione a Trenitalia dopo le proteste dei pendolari, organizzatisi nel comitato Apples: arrivano le prime risposte. A farsi carico dei malumori espressi da lavoratori e studenti è stato l'assessore regionale ed ex sindaco di Cittadella, Giuseppe Pan, che ha voluto vederci chiaro sui ritardi dei convogli. Su questo fronte Pan ha coinvolto la collega a Palazzo Balbi che segue i trasporti, Elisa De Berti. All'esecutivo regionale ha risposto Tiziano Baggio, della divisione passeggeri regionale di Trenitalia, chiarendo come alcune modifiche abbiano determinato dei miglioramenti significativi. In particolare, «il cambio a Montebelluna previsto per la relazione Padova-Belluno ha consentito un recupero enorme di regolarità del servizio portando l’indice di puntualità della linea Padova-Belluno dal 62,9% (media del mese di novembre 2015) al 93% (puntualità delle linee Pd-Tv-Montebelluna- Belluno; media del mese di gennaio 2018). Si tratta di puntualità “senza esclusioni”», puntualizza Trenitalia, e quindi vengono tenuti in considerazione anche gli slittamenti dovuti ad «abbattimento di passaggi a livello, investimenti, scioperi».

Il miglioramento del servizio ha determinato un incremento dei passeggeri: «Un aumento del 10% rispetto al 2016». Trenitalia ha anticipato di 4 minuti il 5917 che arriva a Padova alle 7.40 proprio su richiesta di Apples; purtroppo la corsa è stata cancellata due volte, «una a ottobre e una a gennaio, per guasto alla locomotiva, la vecchia loco diesel D445». I vertici regionali del servizio anticipano le prossime mosse che miglioreranno la mobilità su rotaia nell'Alta: «Quest’estate la linea Bassano- Cittadella-Camposampiero sarà la prima a essere interessata dai lavori di elettrificazione del bacino del Veneto, previsti dall’Accordo quadro Regione Veneto - Rfi, società di Fsi che gestisce l’infrastruttura. L’elettrificazione permetterà la circolazione, già dal 2020, dei nuovi convogli Rock e Pop».

Il ruolo del comitato si è rivelato costruttivo: «Grazie alla collaborazione con Apples», ribadisce Baggio, «da dicembre 2016 gli orari sono stati modificati e sono state aggiunte corse festive. Inoltre sono stati rivisti i collegamenti effettuati con i bus, riducendo i tempi di percorrenza, attraverso la creazione di allacciamenti con i treni a Camposampiero».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori