Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sette Comuni alleati per potenziare i servizi

CARMIGNANO DI BRENTA. Sette Comuni alleati per promuovere misure di welfare aziendale e territoriale per famiglie e imprese. L’accordo riguarda Carmignano (capofila), Cittadella, Fontaniva, Galliera,...

CARMIGNANO DI BRENTA. Sette Comuni alleati per promuovere misure di welfare aziendale e territoriale per famiglie e imprese. L’accordo riguarda Carmignano (capofila), Cittadella, Fontaniva, Galliera, Gazzo, Grantorto e San Giorgio in Bosco. Assieme anche Usl 6 Euganea e altri 20 partner privati e del terzo settore, tra cui scuole e associazioni, Coldiretti, Confindustria e Confartigianato. Obiettivo della rete è creare un coordinamento per promuovere politiche finalizzate alla famiglie attra ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CARMIGNANO DI BRENTA. Sette Comuni alleati per promuovere misure di welfare aziendale e territoriale per famiglie e imprese. L’accordo riguarda Carmignano (capofila), Cittadella, Fontaniva, Galliera, Gazzo, Grantorto e San Giorgio in Bosco. Assieme anche Usl 6 Euganea e altri 20 partner privati e del terzo settore, tra cui scuole e associazioni, Coldiretti, Confindustria e Confartigianato. Obiettivo della rete è creare un coordinamento per promuovere politiche finalizzate alla famiglie attraverso l’offerta di servizi e opportunità in un momento di crisi come questo, dove le risorse pubbliche scarseggiano e i comuni dell’Alta devono fare i conti con i costi dei servizi sociali delegati all’Azienda sanitaria che stanno diventando proibitivi. «Mettersi in rete è l’unica sfida», sostengono gli amministratori locali, che come prima azione dell’Alleanza hanno aperto lo sportello “Punto Famiglia” itinerante fra i 7 comuni, gestito in convenzione dalla Cooperativa Jonathan. 3 aperture a settimana garantite in 3 posti diversi e 2 volte al mese in ogni comune (orari e giorni sono pubblicati nei siti e nella pagina Facebook dedicata). Si tratta di un luogo di ascolto gratuito e nel pieno rispetto della privacy, in grado di offrire orientamento e consulenza in ambito educativo, scolastico, sociale, sanitario, legale, fiscale ed economico, culturale e del tempo libero. «Vengono messe a disposizione figure professionali specifiche», spiegano gli assessori ai servizi sociali di Carmignano e Cittadella, Eric Pasqualon e Marina Beltrame «Spesso la famiglia è disorientata alla ricerca di servizi e opportunità, quindi lo sportello diventa determinante per indirizzare e accompagnare l’utente in sinergia con le realtà nel territorio». Il progetto ha ottenuto il finanziamento di 29mila euro dalla Regione che sta promuovendo le reti territoriali a supporto della famiglia. «È un concreto esempio di programmazione unitaria pubblico-privato», conclude il presidente del Comitato dei sindaci Alessandro Bolis, «per erogare servizi aderenti alle esigenze della famiglia promuovendo il ruolo dei genitori e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro».

Paola Pilotto