Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pensionato in bicicletta travolto e ucciso da un’auto

Vittorio Costantini, 74 anni di Lozzo Atestino, ha perso la vita ieri sera ad Agugliaro. Si sarebbe immesso nella provinciale mentre arrivava un giovane di Cinto Euganeo

LOZZO ATESTINO. Tragedia ieri sera nel territorio vicentino di Agugliaro, a pochi passi dal confine con Lozzo Atestino e Vo’. Lungo la strada provinciale un anziano in bicicletta è stato investito e ucciso da un’auto. L’incidente è avvenuto pochi minuti dopo le 18 ed è costato la vita a Vittorio Costantini, 74 anni, che abitava a Lozzo in via Lanzetta. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo si sarebbe immesso da via Punta sulla provinciale Agugliarop-Vo’ senza rendersi conto che stava arriv ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

LOZZO ATESTINO. Tragedia ieri sera nel territorio vicentino di Agugliaro, a pochi passi dal confine con Lozzo Atestino e Vo’. Lungo la strada provinciale un anziano in bicicletta è stato investito e ucciso da un’auto. L’incidente è avvenuto pochi minuti dopo le 18 ed è costato la vita a Vittorio Costantini, 74 anni, che abitava a Lozzo in via Lanzetta. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo si sarebbe immesso da via Punta sulla provinciale Agugliarop-Vo’ senza rendersi conto che stava arrivando una Opel Corsa condotta da E.O., ventisettenne di Cinto Euganeo.

L’impatto, avvenuto praticamente in mezzo alla strada, è stato devastante. Il pensionato, che abitava solo in un’abitazione di via Lanzetta, è stato sbalzato sul cofano della vettura e ha sfondato il parabrezza con la testa prima di rimbalzare pesantemente a terra. Il giovane si è fermato e gli ha prestato i primi soccorsi, mentre veniva dato l’allarme e sul posto arrivava l’ambulanza del 118. Inutili però i tentativi di rianimazione: la morte è stata praticamente istantanea. Il pensionato era molto conosciuto in zona. Soprattutto per il fatto che si muoveva sempre in sella alla sua bicicletta dopo che per anni si era mosso usando una Vespa.

Gioviale d’animo, era anche conosciuto per la sua passione per il lo sport delle due ruote. Ieri sera, quando è stato travolto dall’auto condotta dal 27enne, dopo essere stato in alcuni locali nella zona Sopra l’Acqua ad Agugliaro, stava andando a cenare in un ristorante di Vo’. Costantini era tornato a vivere a Lozzo una quindicina di anni fa, dopo aver lavorato anche alla Fiat, a Torino, ed era stato brevemente occupato in una carpenteria della zona, poi era andato in pensione. Non era sposato, ma aveva due sorelle, Elda, residente a Noventa Vicentina e Teresa che vive a Selvazzano Dentro. Ieri sera, a rilevare l’incidente, sono stati gli agenti della polizia locale del Basso Vicentino. Che hanno informato il magistrato di turno della procura berica e adesso saranno impegnati a ricostruire l’esatta dinamica del sinistro. Sia la vettura che la bicicletta sono stati posti sotto sequestro per i successivi accertamenti. La strada è stata interdetta al traffico durante i rilievi e per il tempo necessario alla rimozione della salma dell’anziano. Limitati i problemi al traffico.