Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Incastrato nell’auto finita nel fosso

Frontale sulla provinciale Morosina, due feriti lievi

SANT’URBANO. Se la caveranno nel giro di pochi giorni i due automobilisti protagonisti dell’incidente avvenuto ieri mattina alle 7.30 in via Marco Polo a Sant’Urbano, nella frazione Carmignano, lungo la provinciale 41 “Morosina”. Lo scontro tra i due mezzi ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Este e dei carabinieri di Carmignano. Dopo l’impatto frontale, un’auto è volata dentro al fossato che costeggia la carreggiata, un’altra è piombata nel cuore della pista ciclabile parallel ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SANT’URBANO. Se la caveranno nel giro di pochi giorni i due automobilisti protagonisti dell’incidente avvenuto ieri mattina alle 7.30 in via Marco Polo a Sant’Urbano, nella frazione Carmignano, lungo la provinciale 41 “Morosina”. Lo scontro tra i due mezzi ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco di Este e dei carabinieri di Carmignano. Dopo l’impatto frontale, un’auto è volata dentro al fossato che costeggia la carreggiata, un’altra è piombata nel cuore della pista ciclabile parallela alla strada. L’incidente pare essere nato da una azzardata manovra di sorpasso tentata da Z.M., ventinovenne del posto che viaggiava verso Villa Estense, la cui vettura è andata a scontrarsi con l’auto di S.N., 22 anni di Villa Estense, che proveniva dal senso opposto. La visibilità era minima e nell’imminenza dell’impatto era ormai troppo tardi per tentare il rientro in corsia. Particolarmente impegnativo si è rivelato il soccorso al mezzo finito nella ciclabile: il conducente è infatti rimasto incastrato nell’abitacolo, pur collaborando attivamente alle operazioni di salvataggio dei vigili atestini. L’altro automobilista è invece uscito da solo dalla sua vettura. Fatale, nel causare l’incidente, è stata la fitta nebbia di quelle ore, che peraltro ha causato numerosi altri incidenti nelle strade della Bassa padovana. I due feriti, trasportati in ospedale a Schiavonia dal 118, sono stati dimessi con 8 giorni di prognosi ciascuno. La circolazione è ritornata alla normalità intorno alle 9, dopo lo sgombero dei due mezzi e la pulizia della strada. I disagi lungo la provinciale 41 sono stati comunque minimi. I carabinieri stanno ricostruendo la dinamica dell’incidente per attribuire eventuali responsabilità. (n.c.)