Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

“Visitati” il Cento27 e il Blue River bar di Vigodarzere

SELVAZZANO. Tornano in azione le bande dedite ai furti nei locali pubblici. Due bar sono stati infatti “visitati” l’altra notte dai ladri, che sono entrati dopo aver forzato gli infissi. A...

SELVAZZANO. Tornano in azione le bande dedite ai furti nei locali pubblici. Due bar sono stati infatti “visitati” l’altra notte dai ladri, che sono entrati dopo aver forzato gli infissi. A Selvazzano Dentro è toccato al lounge bar Cento27, che è situato in via Padova 12. Qui i malviventi hanno rubato il registratore di cassa contenente il fondo cassa di 150 euro.

I predoni hanno anche razziato il Blue River bar, in via Stradona 96 a Saletto di Vigodarzere. Più consistente il bottino che i l ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SELVAZZANO. Tornano in azione le bande dedite ai furti nei locali pubblici. Due bar sono stati infatti “visitati” l’altra notte dai ladri, che sono entrati dopo aver forzato gli infissi. A Selvazzano Dentro è toccato al lounge bar Cento27, che è situato in via Padova 12. Qui i malviventi hanno rubato il registratore di cassa contenente il fondo cassa di 150 euro.

I predoni hanno anche razziato il Blue River bar, in via Stradona 96 a Saletto di Vigodarzere. Più consistente il bottino che i ladri sono riusciti a racimolare in questo locale: oltre al registratore di cassa, gli sconosciuti predoni hanno asportato anche un cambia monete e due slot machine, il tutto peraltro non coperto a assicurazione. Il valore di quanto trafugato è in via di quantificazione da parte della titolare.

I due furti sono stati scoperti ieri mattina, quando ai gestori dei locali non è rimasto che chiamare i carabinieri. Non è escluso, d’altra parte, che gli autori della doppia razzia siano gli stessi; le indagini sono affidate alle rispettive stazioni dell’Arma dei Carabinieri.

(g. a.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .