Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Campo nomadi in via Europa un esposto in Prefettura

SAN PIETRO VIMINARIO. Un campo nomadi abusivo che, in certi periodi, arriva a ospitare fino a una ventina di persone in precarie condizioni igieniche e di sicurezza. Il tutto a ridosso di una strada...

SAN PIETRO VIMINARIO. Un campo nomadi abusivo che, in certi periodi, arriva a ospitare fino a una ventina di persone in precarie condizioni igieniche e di sicurezza. Il tutto a ridosso di una strada provinciale piuttosto trafficata. Succede nella frazione di Vanzo, in via Europa. A denunciare la situazione è un esposto al prefetto firmato da alcuni cittadini che si sono rivolti all’avvocato Ernesto Brasolin. «L’insediamento esiste addirittura dal 2012, nonostante vi siano due ordinanze del ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN PIETRO VIMINARIO. Un campo nomadi abusivo che, in certi periodi, arriva a ospitare fino a una ventina di persone in precarie condizioni igieniche e di sicurezza. Il tutto a ridosso di una strada provinciale piuttosto trafficata. Succede nella frazione di Vanzo, in via Europa. A denunciare la situazione è un esposto al prefetto firmato da alcuni cittadini che si sono rivolti all’avvocato Ernesto Brasolin. «L’insediamento esiste addirittura dal 2012, nonostante vi siano due ordinanze del Comune che vanno in senso opposto» spiega il legale. Gli abitanti del campo nomadi «utilizzano cablaggi volanti per l’allacciamento alla rete elettrica, non si sa quanto autorizzato, e impiegano per riscaldamento e cucina bombole di gas liquido collocate esternamente». Oltre che dall’accumulo di rifiuti, tra cui lastre di copertura in eternit e deiezioni organiche, la situazione è resa ancora più critica dal crollo parziale di un edificio fatiscente. Il sindaco Federico Curzio ha chiesto un incontro alla Prefettura. (d.p.)