Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Logistica, sciopero alla Easy Coop «Violati i diritti»

VESCOVANA. È durato fino alle 15 di ieri lo sciopero dei lavoratori della cooperativa Easy Coop (nella foto), realtà che impiega circa un centinaio di lavoratori nei cantieri di Vescovana e Boara...

VESCOVANA. È durato fino alle 15 di ieri lo sciopero dei lavoratori della cooperativa Easy Coop (nella foto), realtà che impiega circa un centinaio di lavoratori nei cantieri di Vescovana e Boara Pisani. Qui la coop gestisce la logistica per la Dmo Spa, azienda padovana della grande distribuzione. Inizialmente Dmo gestiva in proprio la logistica; nel 2014 ha ceduto il ramo d’azienda per le attività logistiche alla Xpo Logistics. La Xpo, che opera attualmente in Veneto anche per altri clienti ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VESCOVANA. È durato fino alle 15 di ieri lo sciopero dei lavoratori della cooperativa Easy Coop (nella foto), realtà che impiega circa un centinaio di lavoratori nei cantieri di Vescovana e Boara Pisani. Qui la coop gestisce la logistica per la Dmo Spa, azienda padovana della grande distribuzione. Inizialmente Dmo gestiva in proprio la logistica; nel 2014 ha ceduto il ramo d’azienda per le attività logistiche alla Xpo Logistics. La Xpo, che opera attualmente in Veneto anche per altri clienti (per esempio Alì), ha successivamente subappaltato la porzione crescente delle unità lavorative alla Easy Coop. «Questi lavoratori non vengono pagati se si ammalano, se subiscono un infortunio e in molti altri casi vengono negati i loro diritti» denunciano dalla Cgil. «Così, dopo i due giorni di sciopero il 30 e il 31 ottobre nell’ambito della mobilitazione nazionale del settore della logistica, i dipendenti di Easy Coop sono tornati a scioperare contro condizioni di lavoro sempre più gravose e la sistematica violazione della loro dignità». Sottolinea Matteo Cesaretto, segretario generale della Filt Cgil Rovigo: «Siamo di fronte al solito meccanismo della cooperazione che è costretta a derogare dal contratto di settore pur di rimanere all’interno dei costi commerciali. Un modello imprenditoriale che, con il meccanismo dell’appalto e del subappalto, consente alle imprese di sfuggire agevolmente alle loro responsabilità, scaricando sui lavoratori l’abbassamento dei costi. Le trattative che nel corso di questi anni si sono sviluppate non hanno prodotto risultati e i lavoratori hanno deciso di reagire con determinazione allo stallo». La Cgil ha scritto al prefetto chiedendo di convocare tutte le aziende coinvolte (Dmo, Xpo ed Easy Coop): ottenuta la disponibilità degli uffici prefettizi, il presidio è stato smobilitato. (n. c.)