In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Sorpreso in auto con la cocaina Il pusher finisce in manette

LOZZO ATESTINO. Un pusher di 23 anni, M. A., operaio originario di Monselice ma residente a San Pietro Viminario, giovedì sera intorno alle ore 22 è stato arrestato dai carabinieri della stazione di...

1 minuto di lettura
LOZZO ATESTINO. Un pusher di 23 anni, M. A., operaio originario di Monselice ma residente a San Pietro Viminario, giovedì sera intorno alle ore 22 è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Lozzo Atestino in piazza Vittorio Emanuele II, nel centro del paese. L’uomo, che era fermo in un’area di sosta a bordo di un’auto di grossa cilindrata assieme ad un amico, è stato sorpreso con addosso 13 grammi di cocaina divisi in dosi pronte per lo spaccio e 1.100 euro in contanti. I militari dell’Arma, insospettiti dal nervosismo dei due, dopo aver perquisito la vettura si sono recati nell’abitazione dell’operaio, a San Pietro Viminario, dove hanno trovato un bilancino di precisione e altro materiale necessario per il confezionamento dello stupefacente. Ieri mattina in tribunale a Rovigo si è tenuto il processo per direttissima. Il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha liberato M. A. con l’obbligo di presentarsi quotidianamente alla caserma dei carabinieri. Suo amico è stato invece denunciato a piede libero. (g.b.)

I commenti dei lettori