In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

“A third less”, ecco l’App per prevenire il tumore

La prevenzione è fondamentale contro il cancro: Neuroscienze del Cnr e Isitituto oncologico veneto hanno trovato un altro modo di sfruttare la tecnologia

1 minuto di lettura
La prevenzione è la prima arma fondamentale contro il cancro. Si va da una corretta alimentazione, ai controlli medici periodici, fino all’attività fisica. La regole per stare bene, da oggi, diventano a portata di smartphone. Una nuova App, realizzata dall’Istituto di Neuroscienze del Cnr con il supporto dell’Università di Padova e dell’Istituto Oncologico Veneto, fornisce tutte le informazioni necessarie per prevenire il tumore. Si chiama “A third less” ed è scaricabile gratuitamente per tutti sistemi (Ios, Android, Windows Phone). Sponsorizzata dall’azienda Openview Takeda, l’applicazione offre un aiuto nella riduzione del rischio di ammalarsi, dando le indicazioni sugli stili di vita sani da seguire. Ogni utente ha un suo avatar che deve trasformare in un’supereroe’della salute, inserendo nell’App informazioni circa i cibi che assume e lo sport che pratica. «Il nostro team riabilitativo è impegnato da anni nell’ambito della prevenzione e trattamento delle patologie oncologiche», commenta Stefano Masiero, ordinario di Medicina fisica e riabilitativa del dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Padova, «L’App è un dispositivo comodo, interattivo, personalizzato, facile da utilizzare in ogni ambito e rivolto all’intera popolazione. Incoraggia l’attività fisica mediante un suggerimento pratico di esercizi quotidiani». Secondo l’analisi condotta dal World Cancer Research Fund/American Institute for Cancer Research circa un terzo delle più comuni forme di tumore potrebbe essere evitato attraverso uno stile di vita sano, con vantaggi anche per la prevenzione di altre malattie, prime tra tutte quelle cardiovascolari. All’applicazione sono collegati anche il portale web di approfondimento, il blog e la pagina Facebook. (e.f.)

I commenti dei lettori