Riccardo ucciso da un tumore a 10 anni a Padova

Le suore della scuola Teresianum hanno inviato una e-mail ai genitori dei compagni di classe: «È tornato alla casa del Padre»

PADOVA. Il sorriso di Riccardo, con il suo grembiulino, quello che indossava ogni mattina per andare a scuola, è incastonato in una cornice di legno, tra il crocifisso e la campanella della scuola.

Tutti i suoi compagni della quinta elementare lo potranno vedere entrando in classe, così da sentire meno la sua mancanza, così da vedere ancora quel suo bel sorriso e quei suoi occhi vivaci.

È stata una doccia fredda, anzi tremenda, quella che ha spezzato la routine di un martedì pomeriggio qualunque alla scuola Teresianum di corso Vittorio Emanuele. Perché la morte di un bambino di appena 10 anni non può essere che così. Spiazza, sciocca, non ha un senso.

Dopo poche ore dall’inizio delle lezioni una e-mail pesante come un macigno è arrivata nei computer e negli smartphone dei centinaia di genitori dei bambini iscritti alla scuola elementare.

«Alla grande famiglia del Teresianum, questa mattina una triste notizia ha raggiunto la nostra scuola, il nostro amico della classe quinta primaria, Riccardo Molinaro Caridà, ci ha lasciato per tornare alla casa del Padre».

Inizia così la comunicazione di suor Maria Teresa e suor Maria, direttrici della scuola che si trova a due passi da Prato della Valle. Riccardo, un bambino bellissimo, gentile, simpatico con tutti, è morto lunedì sera.

Aveva 10 anni. Era nella sua casa, ad Abano Terme, circondato dall’affetto dei genitori e della sorellina minore quando ha iniziato a sentirsi poco bene. Immediatamente è stato trasportato al pronto soccorso pediatrico. I medici hanno tentato ogni cosa. Ma Riccardo purtroppo non ce l’ha fatta.

È mancato dopo poche ore. Il tumore alla testa, che l’aveva colpito da un paio di mesi, non gli ha lasciato scampo. Troppo aggressiva per un corpicino così piccolo e indifeso. Ieri mattina la notizia della morte del bimbo si è diffusa in tutta la scuola. Il resto è stato solo dolore.

«Alla famiglia vada il nostro affetto e il nostro sostegno in questo momento di enorme dolore», continua la lettera della scuola alle famiglie. Il funerale di Riccardo si celebrerà oggi alle 16,30 nel santuario di Monteortone.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

A Gardaland apre Jumanji la nuova attrazione che fa l'occhio all'archeologia. L'anteprima

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi