Anche un’indagine per casi di prostituzione

Donne (poche) e uomini (la stragrande maggioranza) migranti che si prostituivano. Profughi ospiti nell’ex base aeronautica di San Siro, frazione di Bagnoli, pronti a vendersi vicino al cimitero: è l’u...

Donne (poche) e uomini (la stragrande maggioranza) migranti che si prostituivano. Profughi ospiti nell’ex base aeronautica di San Siro, frazione di Bagnoli, pronti a vendersi vicino al cimitero: è l’ultima indagine, in ordine di tempo, che riguarda il mega-centro di accoglienza, un “mondo a parte” rispetto al paese di Bagnoli e ai Comuni limitrofi che mal sopportano quella realtà imposta dall’alto. E, come una pentola a pressione troppo riempita, destinata - si teme - a esplodere. Altre inchieste, invece, riguardano la gestione del centro affidata (come per la struttura di Cona nel Veneziano) alla coop-pigliatutto Edeco (ex Ecofficina) guidata dal dimissionato Gaetano Battocchio, appena silurato nel consiglio di amministrazione dalla vicepresidente Sara Felpati grazie all’appoggio di due consigliere. Felpati è moglie di Simone Borile (ex Dc ed ex Forza Italia), già al vertice di Padova Tre di cui è stato vicepresidente e direttore (business rifiuti), ora un ruolo centrale nel business milionario che ruota intorno alla gestione dei profughi. Il pm padovano Federica Baccaglini ha aperto un’indagine: avviso di garanzia pure per Tiziana Quintario, funzionaria della Prefettura ora trasferita in Emilia, che si occupava della gestione dei profughi. L’ipotesi di reato: turbativa d’asta e falso commesso da pubblico ufficiale. E la Guardia di Finanza sta pure setacciando conti e bilanci. (cri.gen.)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tonga, case a pezzi e auto accartocciate tra le palme: il video del ministro del Commercio

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi