Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Mamma e figlio entrambi senza vita ad Albignasego

Un precedente per certi versi simile al caso dei coniugi Perin di Padova, trovati morti ieri mattina nella loro casa all’Arcella, era avvenuto lo scorso settembre nell’appartamento di un condominio...

Un precedente per certi versi simile al caso dei coniugi Perin di Padova, trovati morti ieri mattina nella loro casa all’Arcella, era avvenuto lo scorso settembre nell’appartamento di un condominio di via Caravaggio, nel quartiere di Sant’Agostino, ad Albignasego. In quell’occasione una donna di 85 anni, Maria Franco, era stata trovata morta insieme al figlio, Maurizio Fasolato 59 anni (nelle foto)

L’anziana, che viveva assieme al figlio, giaceva priva di vita al suo capezzale. Secondo la ric ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Un precedente per certi versi simile al caso dei coniugi Perin di Padova, trovati morti ieri mattina nella loro casa all’Arcella, era avvenuto lo scorso settembre nell’appartamento di un condominio di via Caravaggio, nel quartiere di Sant’Agostino, ad Albignasego. In quell’occasione una donna di 85 anni, Maria Franco, era stata trovata morta insieme al figlio, Maurizio Fasolato 59 anni (nelle foto)

L’anziana, che viveva assieme al figlio, giaceva priva di vita al suo capezzale. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il figlio era morto a letto a causa di un malore, mentre la madre era spirata in un secondo momento, o colta a sua volta da un malore o più probabilmente lasciatasi morire in preda alla disperazione. Anche in quel caso nell’abitazione c’era un animale domestico, un cagnolino, rimasto vivo nonostante i diversi giorni di digiuno, a vegliare sui suoi padroni.

A dare l’allarme ad Albignasego erano stati i vicini di casa, allarmati per il forte odore proveniente dall’appartamento da cui da giorni non si vedeva entrare o uscire nessuno. I due corpi di madre e figlio, privi di vita già da un paio di settimane, erano infatti già in stato di decomposizione. (a.f.)